Pulizia delle lampade

Consigli sulla pulizia

Lampade e paralumi rappresentano importanti elementi di arredo disponibili in commercio in diverse forme, colori e dimensioni. Quasi sempre, i materiali con cui sono realizzate lampade e paralumi sono piuttosto delicati ed occorre, dunque, seguire accorgimenti ben precisi per poter procedere con la loro pulizia. Di seguito troverete qualche consiglio utile per pulire le lampade di casa vostra. Per quanto riguarda le lampade a stelo di legno, occorre passarle con un prodotto apposito per la pulizia dei mobili. Le lampade in ottone vanno invece pulite servendosi di uno straccio e di acqua e sapone che andrà poi sciacquato prima di procedere con l'asciugatura. In caso di lampade in metallo lavorate si sconsiglia l'utilizzo di prodotti in pasta per la pulizia per evitare che, una volta asciugati, restino nelle fessure. Riassumendo i prodotti occorrenti per la pulizia sono: detergente per pulizia dei mobili; acqua; sapone e uno straccio.

pulire lampade

Lampada da tavolo Topop, LED Eye Care, Gooseneck 8w Controllo Sensibile al Tocco, 5 Livelli dell'illuminazione, 5 Livelli Dimmerabili, Braccio a Forma Gooseneck, Funzione di Memoria,Venatura del Legno.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,99€
(Risparmi 30€)


Accorgimenti per le lampade in ottone

lampada in ottone Le lampade in ottone puliscile con acqua e alcool, sciacqua e poi asciuga. Le lampadine svitale, passa il vetro con acqua e sapone, poi sciacqua, asciuga e ripassa con un batuffolo di cotone intriso di alcool. Riavvitale solo quando sono perfettamente asciutte.

  • lampade Nell’arredamento le lampade per illuminare gli ambienti sono un elemento di grande importanza. La scelta delle lampade per l’illuminazione della nostra casa ci aiuta a personalizzare l’ambiente domest...
  • Collezione lampadari Aires in cristallo di Boemia Durante la fase di ristrutturazione di un'appartamento o durante la costruzione di una nuova abitazione, è fondamentale dare la dovuta importanza alla scelta dei punti luce da prevedere in modo da dot...
  • lampada arco Forse in pochi pensano al fatto che molti malesseri fisici, come emicranie, dolori agli occhi, mal di testa ecc, possano essere causati da un’insufficiente, a volte esagerata oppure scorretta illumina...
  • lampada arco flos Le lampade da sempre rivestono immagine di estetica e stile, per dare segno di sé, oltre che ruolo fondamentale d’illuminamento dello spazio che le circonda.Il design lampade è una forma di arte del...

Rowenta CV7671E0 Silence Respect Asciugacapelli con Diffusore e Generatore di Ioni, Silenzioso, Efficiente

Prezzo: in offerta su Amazon a: 41,99€
(Risparmi 26€)


Pulizia delle lampade: Pulire i paralumi

lampada con paralume I paralumi sono dei complementi d'arredo che offrono quel tocco di classe in più alle nostre camere ma che al contempo sono molto esposti alla polvere. Ne esistono di diversi tipi: in stoffa, in pergamena, eleganti, sbarazzini, ecc. In questa guida vedremo come pulire in maniera efficace un paralume in stoffa! Per quanto riguarda i paralumi in cin e plastica, passali con uno straccio umido e poi uno asciutto. Per la passamaneria, se ingiallita lavala con acqua e detersivo. Per i paralumi in pergamena, passa leggermente e uniformemente con mollica di pana, gomma da matita morbida oppure con olio di rcino. Quelli in seta e pizzo, spazzolali con una spazzola morbida. I paralumi in stoffa, lavali nella vasca da bagno, spazzolandoli delicatamente con acqua tiepida e detersivo adatto, sciacqua con la doccia fredda e fai asciugare all'ombra. Se qualche guarnizione si fosse staccata incollala oppure cucila con qualche punto nascosto. I paralumi realizzati in materiale lavabile di solito sono quelli realizzati in lino, crêpe o chiffon, che sono facilmente lavabili tramite una soluzione di acqua calda e detersivo. State ben attenti però a non sottoporli a fonti di calore, poichè rischiereste l'apparire di antipatici aloni gialli.

2

Occorrente

Panno asciutto

Panno inumidito

Poco detersivo non colorato

Approfondimento

Come creare degli originali paralume

Innanzitutto assicuratevi che il paralume sia cucito a mano e non incollato: solo in questo caso potrete passarlo sotto l'acqua. Se si dovesse comunque scollare potreste utilizzare una colla apposita che dovreste trovare facilmente anche dal ferramenta. La prima cosa da fare è rimuovere la polvere con un panno asciutto.

Leggi anche: Come realizzare un paralume in feltro da soffitto (CLICCA QUI)

3 Adesso inumidite un'altra pezza con dell'acqua e del detersivo, ma fate attenzione: il detersivo non deve essere nè colorato nè in quantità eccessiva per evitare di provocare una mega schiuma! Strofinate delicatamente e sciacquatelo con cura, facendo attenzione a non sottoporlo assolutamente a fonti di calore.