Stella di natale

Trattandosi di una pianta tipica di luoghi calorosi, la Stella di Natale avrà bisogno di una temperatura calda, e infatti è particolarmente rigogliosa in ambiente mediterraneo.

La Stella di Natale dovrà però passare gran parte della giornata al buio, con massimo otto ore di luce al giorno, per facilitare la crescita delle nuove foglie e dei rami.

L'assenza di luce permette proprio alle foglie della Stella di Natale di intensificare il proprio colore rosso.

Per far rifiorire la Stella di Natale è inoltre molto importante la concimazione. La migliore è quella a base di fosforo, potassio e ferro, in particolare durante il periodo autunnale.

Quando la pianta inizia a crescere, sarà necessario procedere a travasarla in un contenitore più grande.

Essendo una pianta tropicale, la Stella di Natale ha bisogno di molta umidità. Non deve essere sottoposta a bruschi cambi di temperatura o a correnti d'aria fredde, ... continua


Idee e tendenze: Stella di natale


1           ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    • Ficus Benjamina, come curarlo

      Ficus benjamina potatura Ficus Benjamina, pianta ornamentale e decorativa molto diffusa nelle case: come curarlo e come farlo durare a lungo.
    • Lavanda pianta come coltivarla e usarla

      Lavanda pianta cura Lavanda, pianta aromatica: come coltivarla nel vaso e come utilizzarla in casa. Consigli e idee.
    • Fiori da terrazzo

      Fiori della pianta di Ibisco Come arredare uno spazio verde con i fiori da terrazzo, numerose idee per conoscere e scoprire le specie di piante perenni più diffuse e le cure che richiedono per crescere bene. Tanti consigli utili
    • Piante appartamento

      piante appartamento Ci sono diverse tipologie di piante da appartamento: alcune hanno bisogno di attenzioni a cure particolari, altre sono più resistenti.
    • Proteggere le piante dal freddo

      melograno Una nozione importante per conservare al meglio i nostri spazi verdi è quella di sapere come proteggere le nostre piante dal freddo, così da poterle conservare al meglio.
    • Piante

      orchidea Le piante sono un elemento molto comune all'interno delle nostre case ma non sempre sappiamo quali sono le varietà che meglio si adattano ai diversi ambienti.
    • Balcone fiorito

      Angolo relax con falo da giardino Non rinunciate all'opportunità di creare un'oasi di relax quotidiano anche in balconi e in giardini che reputate troppo piccoli: se arredato nel modo giusto, il vostro balcone fiorito può trasformarsi
    • Come fare un giardino

       Marazzi giardini Si avvicina la bella stagione e i quesiti sul giardinaggio, sullo spazio outdoor allestibile a zona
    • Falso gelsomino

      falso gelsomino Falso gelsomino, sì, ma sono nel nome, perchè il Rhyncospermum Jasminoides, o rincospermo, di falso
    • Il falso gelsomino

      falso gelsomino Falso gelsomino, sì, ma sono nel nome, perchè il Rhyncospermum Jasminoides, o rincospermo, di falso
    • belladonna

      belladonna Belladonna è una pianta erbacea perenne, di tipo arbustivo, diffusa nei paesi della zona mediterrane
    • Edera

      edera rampicante L'edera (Hedera) è un genere di pianta della famiglia delle Araliaceae. La più comune è la rampicant
    1           ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , ma andrà annaffiata in modo moderato, lasciando asciugare il terreno in superficie per almeno due centimetri. Il suo nome originale latino è Euphorbia pulcherrima, ma tutti la conosciamo con il suo nome comune, che è quello di Stella di Natale.

      La Stella di Natale appartiene alla famiglia delle Euphorbiacee, ed è la pianta tipica del Natale, poiché i suoi colori dominanti, il rosso e il verde, richiamano proprio le cromie di tale festa.

      Al contrario di quanto si pensa comunemente, però, il fiore della Stella di Natale non è l'elemento che dà quel caratteristico color rosso. Il fiore di questa pianta è infatti più piccolo, e di colore giallo, ed è circondato da brattee rosse. Le brattee altro non sono che foglie che accompagnano la fioritura delle piante, e che nella Stella di Natale si dispongono a corono intorno al fiore, dando l'illusione che si tratti di altrettanti meravigliosi petali.

      Essa si presenta con un piccolo arbusto con un fusto delicato che misura solitamente 40-50 cm di altezza, ma può raggiungere in alcuni casi perfino un metro.

      La Stella di Natale è una pianta fotoperiodica, ovvero che effettua la sua fotosintesi in un determinato periodo dell'anno, e cioè proprio durante l'inverno. Questa sua caratteristica, unita al suo aspetto estetico, ne fa la pianta per eccellenza delle feste natalizie. Essendo una pianta "brevidiurna", la Stella di Natale fiorisce infatti nella stagione fredda, quando le giornate sono appunto più corte.

      Al contrario di quanto si può pensare, però, la Stella di Natale non è una pianta invernale, ma è stata anzi importata dal Messico (pare sia stata scoperta la prima volta da Cortès, nel 1520).

      Si tratta dunque di una specie tropicale, che ha infatti bisogno di un clima caldo e temperature non inferiori ai quindici gradi.

      Nonostante la Stella di Natale sia famosa per le sue cromie rosse e verde, esistono anche altre varietà di colori, e brattee sulle sfumature del rosa e del bianco. Il nome e la fama di questa pianta si legano ormai indissolubilmente al clima festivo, alle luci colorate, ai pacchi regalo e alle vetrine decorate di agrifoglio e altri ornamenti d'oro e d'argento.

      Per gli aztechi, la pianta rappresentava il sangue dei sacrifici da offrire al sole, come simbolo del rinnovarsi delle loro forze.

      La Stella di Natale, nel linguaggio dei fiori, rappresenta proprio il rinnovamento, la giovinezza, quei valori che sono proprio particolarmente sentiti a Natale.

      Inoltre, la Stella di Natale è simbolo di buon auspicio, e un regalo dunque sempre apprezzato, in particolare da mamme, nonne e pubblico femminile in genere.

      Ma al di là della sua bellezza e originalità, la Stella di Natale è diventata oggi un simbolo concreto di aiuto e di speranza, dal momento che è la protagonista, fin dal 1989, della campagna dell'AIL, l'Associazione Italiana non profit contro le Leucemie.

      Ogni anno, a Natale, le piazze si riempono di queste piante, il cui acquisto permette di contribuire al finanziamento della ricerca scientifica contro la leucemia.

      La Stella di Natale nasconde dunque dietro i suoi colori caldi e brillanti, storie di vita e di sofferenza che, per le feste, siamo richiamati a sostenere con tutta la nostra solidarietà e il nostro contributo.

      Un piccolo grande dono a noi stessi e agli altri, che potrà davvero fare la differenza e accordarsi al genuino spirito di generosità che il Natale e la Stella rappresentano.