Climatizzare e riscaldare con la pompa di calore

I climatizzatori a pompa di calore, una soluzione per lungo tempo sottovalutata soprattutto in Italia, negli ultimi anni sono diventati lo standard in tante abitazioni. Rappresentano un metodo alternativo ai tradizionali termosifoni per riscaldare ma anche per refrigerare qualsiasi ambiente della casa in poco tempo. Infatti sono dotati della tecnologia Inverter. Al suo interno una valvola permette di invertire il ciclo del freddo per creare calore. Per farlo, la pompa estrae il calore presente nell’aria anche nelle giornate più rigide, per poi trasferirlo all’interno degli ambienti. In estate, il processo è inverso: la pompa sottrae il calore all'aria calda e umida presente negli ambienti interni e lo trasferisce all'esterno, lasciando i locali freschi e asciutti. Lo scopo principale è quindi garantire con un solo impianto la produzione di caldo e freddo e nello stesso tempo deumidificare e filtrare l'aria. Con l’aumento dei costi dell’energia si è fatta più urgente anche la necessità di trovare soluzioni che permettano un risparmio energetico e contemporaneamente garantiscano grandi prestazioni. Risparmiare energia oggi è possibile scegliendo un metodo di riscaldamento adatto e seguendo semplici regole:

• Preferire prodotti di Classe A, ... continua


Idee e tendenze: Climatizzare e riscaldare con la pompa di calore


ordina per:  pertinenza   alfabetico  data  
    ordina per:  pertinenza   alfabetico  data  
      prosegui ... , ovvero che garantiscano minori consumi e nello stesso tempo una maggiore efficienza

      • Regolare la potenza e la velocità di funzionamento in base alla temperatura esterna e ai valori impostati per gli ambienti interni, per evitare continui spegnimenti e accensioni e per assicurare un risparmio energetico fino al 30 per cento

      • Pulire regolarmente i filtri per favorire la circolazione d'aria e abbattere così il consumo

      • Attivare i dispositivi solo nell'ambiente in cui si soggiorna

      • Tenere chiuse le finestre in estate per evitare che oltre al caldo entri umidità, che per essere condensata ed espulsa richiede un maggior utilizzo di energia

      I climatizzatori a pompa di calore, oltre a offrire risparmio di energia per l’utilizzo del calore offerto “gratuitamente” dall'atmosfera, riducono notevolmente l’inquinamento ambientale per l’assenza di emissioni nocive nell’atmosfera, causate dall’utilizzo di un sistema tradizionale di riscaldamento a gas. Permettono inoltre un’ottimizzazione degli spazi grazie all’utilizzo di un unico corpo per caldo e freddo. Vengono poi incontro alle esigenze delle persone che vogliono utilizzarli nelle stagioni intermedie per combattere i piccoli freddi e il caldo senza dover rispettare le fasce orarie previste per i riscaldamenti centralizzati. Avendo poi un'elevata resa energetica, presentano costi inferiori a quelli dei sistemi tradizionali e possono essere installati sia nelle abitazioni esistenti sia in quelle di nuova costruzione.

      La pompa di calore è un sistema molto sicuro e affidabile perché azionato elettricamente. Come tutti i sistemi di riscaldamento presenta comunque alcuni limiti. La versione classica on-off è sconsigliata se si abita in luoghi con temperature esterne molto rigide poiché perde efficienza, si consiglia perciò, la tecnologia inverter che riesce a rendere molto bene anche con temperature fino a -12 gradi.