Irrigazione

Se possedete un giardino, per mantenerlo rigoglioso e bello in qualsiasi stagione dovrete provvedere alla giusta irrigazione per il vostro verde. Tempi e quantità d’acqua nell’irrigazione variano a seconda della stagione, dell’estensione dell’area da irrigare, del tipo di terreno. I momenti della giornata che meglio si prestano alle operazioni di irrigazione sono la mattina presto, perché l’acqua verrà sfruttata dalle piante nelle ore successive, e la tarda serata, quando il caldo che favorisce l’evaporazione è diminuito. Di quanta acqua ha bisogno il nostro giardino? La quantità media di cui necessita è di cinque litri ogni mq di superficie verde, con piccole variazioni in base alle diverse zone climatiche. Ricordate invece di programmare una corretta irrigazione quando vi assentate per un periodo prolungato.

In queste circostanze è bene essere dotati di un vero e proprio impianto di irrigazione, ... continua


Idee e tendenze: Irrigazione


ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , che è utile sempre, soprattutto se la superficie da irrigare è estesa.

      Esistono impianti d’irrigazione interrati e fuori terra. I primi sono composti da una serie di tubi sotto terra, da irrigatori a scomparsa e da centraline che si occupano di distribuire l’acqua. Possono essere statici o dinamici: in questo caso la pressione dell’acqua, quando l’impianto d’irrigazione è funzione, fa alzare i pop-up che ruotano a che e poi si riabbassano ad irrigazione terminata. Gli impianti fuori terra, invece, hanno timer, tubi da giardinaggio, irrigatori visibili e durante la stagione fredda vanno smontati e riposti lontano dall’attacco del gelo che li danneggerebbe. Gli irrigatori a scomparsa vengono utilizzati negli impianti d’irrigazione interrati, vengono collocati appena sotto il livello del terreno e lasciano il prato libero. La pressione dell’acqua li fa entrare in funzione spingendo fuori i pop-up. Gli irrigatori pop-up dinamici ruotano spostando il getto e sono adatti a superfici di dimensioni medio-grandi, sono facili da regolare nella traiettorie e nell’ampiezza del settore da irrigare. I pop-up statici sono preferibili in aree piccole e generano un getto fisso ad ombrello che copre 5 metri circa.