Arredo Bagno

Mobile lavatoio

Mobile lavatorio: impossibile farne a meno. In linea con l'arredo o con stacco totale dal design sono utili elementi di grande funzionalità per la vita di tutti i giorni

di Redazione

07 maggio 2013

mobile lavatoio

La comodità di uno spazio per lavare

Quanto spesso ci rendiamo conto che lo spazio a disposizione per le faccende domestiche non è mai abbastanza? Non sappiamo dove mettere i panni per lavare a terra o per togliere la polvere, non sappiamo dove mettere in ammollo le maglie di lana o i delicati che non possiamo lavare in lavatrice perché il lavandino serve a tutti. Come si fa allora? La soluzione esiste, creare un piccolo spazio in un ambiente di servizio che utilizzeremo da lavanderia e ricovero attrezzi di pulizia in cui inseriremo un comodo e praticissimo mobile lavatoio. Se non disponiamo di questo spazio possiamo ricavare una area lavaggio in bagno, magari accanto ad un mobile, ricavandone anche una zona di incasso per la lavatrice con conseguente piano di appoggio. In foto: mobile lavatorio Lavarredo di Xilon

Un mobile capiente

Esistono in commercio mobili lavatoio differenti in forma e dimensioni: solo una vasca, profonda più o meno secondo la necessità, con colatoio o senza, con piano di appoggio, con zona laterale di incasso per la lavatrice o meno. Le possibilità di soluzioni per questa tipologia di mobili sono davvero vastissime, e può anche essere abbinata nello stile dei mobili preesistenti, se inserito in un ambiente già arredato come il bagno. La finitura, la tinta o il legno e le maniglie o le bordature possono richiamare il design presente senza creare rotture stilistiche. Di sotto il lavabo, la possibilità è di avere un’anta apribile dalla grande capienza con uno o due ripiani, per accomodare detersivi, utensili e panni da lavoro, oppure in alternativa, un cassettone estraibile, di grande comodità. In foto: mobile lavatoio Eko Color di Xilon

Lavatrice incassata

La soluzione con lavatrice incassata a lato del mobile lavatoio permette di creare una continuità stilistica con l’arredo del piano lavoro senza creare troppo stacco. L’elettrodomestico in questo modo è inglobato e assorbito dall’estetica del mobile, passando quasi inosservato e percepito come parte dell’arredo. In foto: mobile lavatoio con lavatrice incassata Eko 6648 di Xilon

Materiali

La qualità di un materiale per mobile lavatoio è molto importante. Con l’incremento del prezzo generalmente aumenta la qualità, che si trova soprattutto nella tipologia di materiale plastico impiegato nello stampaggio e nei trattamenti superficiali di finitura. Un materiale che è sempre a contatto con l’acqua, con i detersivi e con l’umido, tende con il tempo a diventare opaco, rigato e sgretolarsi. La maggiore qualità permette che questi degradi avvengano il più tardi possibile mantenendo in questo modo una qualità materica maggiore che ne permetta una vita più lunga, e senza dubbio un’estetica migliore protratta nel tempo. In foto: mobile lavatoio con lavatrice incassata Idrobox di Birex

Naviga per:

Potrebbe interessarti anche