Sedie trasparenti, sedute leggere e luminose

Sedie trasparenti design

Le sedie trasparenti rappresentano un oggetto di arredamento particolarmente versatile, adatto tanto ad ambienti interni quanto ad esterni. Impilabili, leggere e – ovviamente – di design, le sedie trasparenti rappresentano una soluzione adatta ad ogni tipo di esigenza, grazie alla resistenza dei materiali compositivi e alla capacità di donare luminosità e ampiezza alla stanza in cui si sceglie di collocarle. Louis Ghost è una delle più celebri sedute firmate Kartell: realizzata in policarbonato trasparente, è ispirata dal design Luigi XV (in questo a cura di Philippe Starck) ed è prodotta in un unico stampo, molto resistente agli urti e con la possibilità di essere impilata fino a 6 pezzi.

Sedie trasparenti design

Set di 4 sedie IGLOO CHAIR in policarbonato trasparente

Prezzo: in offerta su Amazon a: 339€


Sedie trasparenti plastica

Sedie trasparenti plastica La trasparenza rappresenta una caratteristica unica e particolare per una sedia: permette infatti ad essa di donare luminosità e leggerezza all’ambiente e rende tale oggetto di arredamento adatto ad affiancarsi ad ogni tipologia di ambiente, sia moderno e minimale che più classico e tradizionale. Per quanto riguarda i materiali compositivi, le sedie trasparenti sono nella maggior parte dei casi realizzate in plastica: la plastica è infatti un materiale capace di unire alle performance qualitative molto alte (resiste bene agli agenti atmosferici, ad urti e graffi) una possibilità praticamente infinita in fatto di forme e linee da plasmare e modellare. Di fatto, un modello in plastica batte nel campo della funzionalità quelli in vetro o cristallo: per quanto questi ultimi siano materiali più “nobili” sono anche più scomodi, pesanti, delicati e fragili, molto più propensi a rovinarsi, graffiarsi e creparsi. Le sedie trasparenti in plastica possono invece contare su un’estrema leggerezza, sia in fatto di peso vero e proprio che visiva, senza gli svantaggi di vetro e cristallo. Pratiche e belle da vedere, le sedie in plastica sono adatte a qualsiasi tipo di ambiente e di stile arredativo. Queen 650 è la sedia impilabile di Pedrail, interamente realizzata in policarbonato, design by Claudio Dondoli e Marco Pocci. Queen si ispira ai canoni formali tradizionali, introducendo elementi di contemporaneità nel disegno, nel materiale e nella tecnologia costruttiva. Il modello è disponibile in diversi colori, sia full colour che trasparenti (in foto il modello trasparente).

  • tavolo-doc-mobili Forme lineari e rigorose, superfici scultoree, materiali eleganti come le essenze del legno o hi-tech come il vetro e l’alluminio. Sedie tavoli abbinati, per assonanza o per contrasti secondo i dettam...
  • sedia jeff ikea Quando ci servono delle sedute, ma non abbiamo troppo denaro a disposizione, possiamo cercare e valutare con lo scopo di accaparrarci sedute low cost. Queste sedie sono generalmente prevalenti in funz...
  • bonaldo Nella nostra zona giorno, padroneggia un bel divano morbido e accogliente dalle linee pulite e minimali, e dal colore tenue in toni di grigio. Le pareti sobrie, bianche e pulite, e un tavolo in crista...
  • sedia panton La scelta di sedie per gli spazi di casa, non deve essere sottovalutata poiché un’errata preferenza comporterebbe notevoli discomfort, non solo estetici ma anche fisici.Infatti, la scelta delle sedi...

SuRose Sgabelli da Bar Home Sgabelli da Bar, Sedie da Bar Sgabello da Schienale Sgabello Girevole Sgabello Alto da Bar Sgabello Regolabile in Altezza con braccioli Sgabello (Colore: # 5)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 137,63€


Sedie trasparenti policarbonato trasparente

Sedie trasparenti policarbonato trasparente Andando più nello specifico per quanto riguarda la composizione dei materiali utilizzati per le sedie trasparenti possiamo nominare policarbonato (polimero tecnoplastico ottenuto dall’acido carbonico), tecnopolimero (categoria all’interno della quale rientra anche il policarbonato) e metacrilato (materia plastica formata da polimeri del metacrilato di metile). Di fatto, si rimane sempre e comunque nel campo della plastica, elemento eccellente quanto si tratta di resistenza agli urti, agli agenti atmosferici e all’acqua in generale. In più, quelli elencati sono tutti materiali molto semplici da pulire. Nel campo degli arredi siamo di fronte a vantaggi non da poco, anche perché grazie a simili caratteristiche queste sedie possono passare facilmente dall’indoor all’outdoor senza patire in alcun modo il cambio di habitat. Moderne per nascita in fatto di materiale compositivo, le sedie trasparenti sono anche molto versatili dal punto di vista stilistico e sanno abbinarsi senza fatica anche a situazioni classiche (tavoli di marmo, in legno e così via) senza stonare e andando anzi a creare l’effetto di un felice contrasto. In foto la sedia Playa, modello impilabile realizzato con base in acciaio verniciato e scocca in strine acrilo nitrile, per un effetto colorato trasparente. Il design della sedia è a cura di Fabrizio Batoni per Domitalia.


Sedie trasparenti colorate

Sedie trasparenti colorate Una variante vivace e accattivante per quanto riguarda le sedie trasparenti è rappresentata dai modelli colorati. Un esempio in tal senso ci arriva dal modello Slide di Segis, stupenda sedia minimal dal look molto attuale. Trasparente, leggere e colorata, Slide si fa riconoscere grazie ad un impatto visivo di grande effetto. Tale modello elimina ogni elemento superfluo in fatto di design e rinuncia al manierismo stilistico. La trasparenza di un materiale come il policarbonato consente di apprezzare l’essenzialità della struttura, composta da un telaio in acciaio cromato dalle finiture di pregio (saldature invisibili, assemblaggio impeccabile, tubi che si assottigliano in concomitanza dei giunti…). La forma di Slide è “classica”, di una semplicità volutamente portata all’estremo. La trasparenza – purché colorata - le conferisce grande leggerezza, permettendole di essere attraversata dalla luce. A livello di seduta, le sue linee sono state concepite per garantire il massimo del comfort; l’impugnatura incorporata nel retro dello schienale permette inoltre di maneggiarla con facilità. Slide è disponibile in 4 colori trasparenti, e in 2 colori coprenti lucidi.


Sedie trasparenti metallo

Sedie trasparenti metallo Dopo aver decantato in lungo e in largo le doti della plastica e delle sue declinazioni (policarbonato su tutti) non dobbiamo commettere l’errore di pensare che dalla gamma di materiali disponibili per la produzione di sedie trasparenti debba restare fuori tutto ciò che non rientra nella sfera della plastica. Esiste infatti una serie di altri materiali di comune utilizzo (metalli e tessuti su tutti) che possono essere usati come materiali di supporto senza nulla togliere a questa tipologia di oggetti di arredamento in fatto di leggerezza strutturale e visiva. Il metallo, ad esempio, è un elemento comunemente usato nella produzione di sedie trasparenti: accompagnato alla plastica aiuta a donare al prodotto una struttura più solida e finisce per costituire una sorta di “scheletro” del prodotto stesso, piacevole a vedersi anche dal punto di vista estetico. Un esempio di questa felice combinazione ci arriva dalla sedia Bloom di Calligaris, con struttura in metallo verniciato e scocca in policarbonato: la seduta a pozzetto è confortevole e avvolgente, con la lavorazione del bordo a rilievo colorato che contribuisce a caratterizzare il colpo d’occhio del prodotto.


Sedie trasparenti tessuto

Sedie trasparenti tessuto Così come il metallo, allo stesso il tessuto può diventare interessante elemento aggiuntivo all’interno di un prodotto pensato per essere trasparente, senza togliere nulla – anzi andando ad aggiungere qualcosa in fatto di comodità ed estetica – al risultato finale. Nel caso della sedia proposta da Magis – disegnata da Stefano Giovannoni – in policarbonato stampato in air moulding, gli eleganti e confortevoli cuscini in tessuto contribuiscono a rendere ancora più comoda la seduta, vivacizzano la resa visiva del modello e si integrano perfettamente con l’elemento costitutivo principale – il policarbonato – della sedia.


Sedie trasparenti, sedute leggere e luminose: Sedie trasparenti air moulding

Sedie trasparenti air moulding La tecnologia air moulding rappresenta l’ultima frontiera in fatto di progettazione e realizzazione di sedie trasparenti e non. Cosa si chiede solitamente a una sedia? Di essere bella da vedere, comoda da usare, leggera e confortevole. L’importanza del design è fondamentale: le linee devono essere sottili e semplici, ma allo stesso tempo eleganti e di immediato impatto. Oltre a garantire tutto questo, la tecnologia air moulding permette di risparmiare materiale sfruttando un metodo innovativo che permetta di guadagnare in leggerezza strutturale e visiva. Ma come funziona l’air moulding? Questa nuova tipologia di stampo prevede l’introduzione di un gas inerte insieme alla massa plastica. In questo modo, all’interno della sezione plastica si crea un vuoto che permette di utilizzare una quantità minore di materiale, andando di fatto ad alleggerire notevolmente l’arredo ed evitando la formazione di segni di ritiro sulla superficie. Questa tecnica produttiva richiede la realizzazione di uno stampo perfetto, curato nei minimi dettagli anche attraverso l’analisi dei flussi della resina. È prodotta con struttura in policarbonato stampato in air moulding la sedia Cyborg di Magis, disegnata da Marcel Wanders, che mette a punto una seduta avvolgente dal design moderno; lo schienale, sempre in policarbonato è stampato invece ad iniezione standard.