Come lavare i tappeti

L’importanza di un gesto

Se amiamo tenere in casa i tappeti è fondamentale sapere che questi sono portatori di acari e se non lavati periodicamente accumulano davvero moltissimo sporco.

Il tappeto, infatti, se non è lavabile in lavatrice assorbe lo sporco delle scarpe con cui si cammina, imprigionandolo e non permettendo di mostrarlo, questo lo fa percepire pulito, cosa che in realtà non è.

È bene quindi, eseguire un lavaggio in un centro apposta almeno una o due volte l’anno, affinchè lo sporco pesante non si accumuli, e per il resto dell’anno eseguiremo noi una pulizia ordinaria, vedremo in seguito come lavare i tappeti.

Esistono inoltre diverse tipologie di tappeti, e secondo quello che sceglieremo, avremo differenti necessità di lavaggio, soprattutto secondo il materiale di realizzazione e il pelo che può essere raso oppure lungo.

In foto: un atelier-laboratorio nato dall’equipe dell’eco-lodge DAR-HI a Nefta in Tunisia, Matali Crasset propone una piccola collezione di oggetti pensati e concepiti con gli artigiani locali in esclusiva per Made in Design

Matali Crasset

1 BUSTA POLVERE KOBOSAN PER LAVAGGIO TAPPETI A SECCO ASPIRAPOLVERE VORWERK ORIGINALE

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,79€


I tappeti in cotone

wissenbach La scelta di mettere in casa dei tappeti di cotone, che siano intrecciati, tessuti o altro, ci permette di poterli inserire in una lavatrice e lavarli accuratamente anche a casa da soli.

Questi tappeti, infatti, sono caratterizzati da un tessuto molto spesso piuttosto grezzo che però permette di essere lavato in casa.

In questo modo potremo coniugare semplicità di utilizzo ed estetica, alla pulizia, cosa fondamentale soprattutto se in casa abbiamo dei bambini.

I tappeti in cotone, infatti, sono perfetti anche per le camerette dei bimbi poiché una volta la settimana possono subire un lavaggio in macchina senza causare alcun problema.

Una buona soluzione potrebbe essere acquistare due tappeti, in modo da avere un cambio nel momento in cui andremo a lavarne uno.

Abbiamo visto come lavare i tappeti di cotone, ma quelli di grosse dimensioni?

In foto: tappeto Wissenbach

  • tappeto First Floor A volte basta un tocco per aumentare lo stile di un ambiente, senza stare a sostituire o modificare l’arredo inteso come “Mobili” veri e propri.A questo scopo sono davvero una mano dal cielo, i tapp...
  • tweed I tappeti non sono radicati nella nostra cultura ma ne abbiamo piacevolmente accolti lo stile e le movenze.Nelle nostre case da secoli sono presenti i tappeti, come elemento decorativo, come piattaf...

Tappetino Scolapiatti Extra Grande Silicone 45x40cm Garanzia a vita GAINWELL(Nero)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,99€
(Risparmi 11,01€)


Come lavare i tappeti: I tappeti di grandi dimensioni

First Floor di G.T. Design Come lavare i tappeti che non stanno in lavatrice?

Quando acquistiamo un tappeto persiano, o comunque, un tappeto di grandi dimensioni che è tessuto e cucito su un supporto piuttosto rigido che in alcun modo entra in lavatrice, è importante non trascurare comunque la sua pulizia, poiché ne andrebbe del benessere della nostra salute.

Non si vede ma c’è: lo sporco nei grandi tappeti, soprattutto se molto colorati, resta invisibile.

Se abbiamo un balcone o un terrazzo potremo fissare il nostro grande tappeto a sbalzo sul cortile, e batterlo accuratamente affinché polvere e acari si smuovano dalla loro sede permanente.

Se siamo in periodi estivo e possiamo permettercelo, niente ci vieta di utilizzare una bella gomma da giardino e innaffiare per qualche minuto tutta la superficie: l’ideale sarebbe passare una spazzola di saggina con sapone di marsiglia su tutta la superficie e poi stenderlo a colare sciacquandolo bene.

Se invece non possiamo per motivi di logistica, un’ottima soluzione è utilizzare un aspirapolvere potente e passarlo ripetutamente sulla superficie per eliminare il più possibile lo sporco fermo.

Proseguiremo con una scopa a vapore con apposito accessorio per tappeto, curandoci di eseguire il procedimento in una stagione in cui si possa tenere spalancate le finestre: infatti a termine lavoro il tappeto sarà umido e sarà necessario eliminare l’umido dalla stanza aerando con apertura delle finestre.

In foto: Tappeto della collezione First Floor di G.T. Design