Come arredare una cucina piccola senza fare errori

4 consigli utili per arredare una cucina piccola al meglio

La tua cucina è piccola e ti stai chiedendo come arredarla per ottenere un buon grado di funzionalità e praticità, senza mettere in secondo piano l’estetica? Cominciamo con 5 consigli utili:



  • Scegliere un modello componibile: le migliori aziende del settore offrono una scelta ricca e variegata relativa ai moduli, che si differenziano sia per forme che per dimensioni. Di conseguenza la definizione di un progetto ottimale diventa molto più semplice.
  • Usufruire dei servizi di progettazione: proprio a proposito di progettazione, il consiglio è quello di rivolgersi a rivenditori che offrano anche servizi di consulenza, meglio ancora se realizzati con programmi di grafica che permettano di vedere con chiarezza – e nel dettaglio - le varie configurazioni possibili. L’intervento di un occhio esperto può fare davvero la differenza.
  • Sfruttare le altezze: un suggerimento sempre valido. I pensili più alti degli standard si traducono in significativi spazi aggiuntivi senza saturare l’ambiente. Vani che possono essere utilizzati per riporre gli alimenti a lunga conservazione o gli oggetti che non servono spesso.



Infine, una dritta che coincide anche con un trend del momento: alternare pieni e vuoti. Ovvero elementi chiusi da ante o cassetti a ripiani a giorno. Non si perde nulla in relazione alla capacità contenitiva complessiva e l’insieme risulta visivamente più leggero e dinamico. Anche con i mix cromatici si ottiene lo stesso effetto. In foto, una cucina riconducibile alla collezione Maya di Stosa.

Cucina Maya di Stosa

Babloo Grembiule Idea Regalo per Il Papa' Papa' in Cucina

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Come arredare una cucina piccola ad angolo

  • Cucina angolare con pensili a tutta altezza
  • Cucina ad angolo total white con colonna
  • Un altro esempio di cucina piccola angolare
Progettare una cucina piccola angolare è un’impresa meno complessa di quanto si potrebbe pensare, ma innanzi tutto è necessario prendere con precisione tutte le misure del locale, in modo da scegliere i moduli e le altre soluzioni contenitive più adatti. Per fornire un aiuto il più concreto possibile, vogliamo mostrarti 3 esempi interessanti.



Nella prima cucina, come puoi vedere, le altezze sono state sfruttare fino al soffitto; una parte della parete, però, è occupata da ripiani a giorno, in modo da evitare il rischio che il risultato sia claustrofobico. Il lavello è su un lato, il piano cottura sull’altro e la parte angolare del top viene utilizzata come piano lavoro/da appoggio. Per l’illuminazione sono state scelte lampade a sospensione molto semplici. Un tavolo snack è fissato alla parete (quindi non comporta ingombri sul pavimento), accompagnato da due sgabelli. Nota anche i giochi di colore, molto gradevoli.



Il jolly, definiamolo così, della seconda cucina è la colonna che ospita il forno elettrico e il microonde. Sovrapposti, i due elettrodomestici non creano alcun fastidio. Sopra, c’è un vano contenitivo molto utile. Anche qui troviamo una mensola strategica. La composizione è total white: il bianco, si sa, fa sembrare ogni ambiente più ampio e lo rende anche più luminoso.



Infine, una cucina che dal punto di vista stilistico è frutto di un armonioso incontro fra stile country e stile moderno. Il bianco è ancora protagonista e quelle ante in vetro hanno sostanzialmente il suo stesso compito. Gli sgabelli e la struttura del tavolo diventano sapienti colori di accento.


  • cucina monoblocco Avere degli spazi grandi o piccoli non è sempre il punto di partenza. Spesso, se progettati male anche spazi di grandi dimensioni risultano poco utilizzabili e scomodi. Il punto da cui iniziare quindi...
  • Cucina monoblocco a scomparsa Boffi On/Off in finitura laccato Mat Plus Che cosa ci serve per dare vita a mobili per cucine piccole?Il necessario e il fondamentale come sempre, è racchiudibile in un blocco cucina, pratico e funzionale che assolve tutte le funzioni utili...
  • cucina monoblocco Quando lo spazio per arredare la cucina è davvero poco e ridotto è fondamentale sfruttarlo al meglio.Come fare però per massimizzarlo e per renderlo pratico e davvero funzionale?È importante a que...
  • piccola cucina La cucina insieme allo spazio living sono gli ambienti più vissuti di tutta la casa: la maggior parte del tempo di trascorrere al loro interno, sia per rilassarsi o per leggere un bel libro, sia per c...

Carta da parati autoadesiva per mobili, design legno venato, colore grigio, per bancone, armadietti di cucina, muro, tavolo, porta, scrivania, larghezza 45 cm x lunghezza 10 m

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,56€


Come arredare una cucina piccola quadrata

Cucina L1 di Team 7 Senza dubbio le configurazioni lineari rappresentano la scelta più comune per le cucine piccole quadrate. E facendo una scelta simile, in effetti, non si sbaglia mai. Ci sono però altre soluzioni meno diffuse eppure molto valide.



In primis è possibile optare per una composizione caratterizzata da una penisola. Questo elemento, oltre a introdurre originalità ed essere un ottimo rappresentante dello stile moderno, consente di “spezzare” la pianta quadrata, rendendola anche meno monotona, e dividere in due parti – sia pur parzialmente – l’ambiente.



Un’altra alternativa? La scomposizione. Che non significa soltanto optare per una cucina ad angolo, caratterizzata comunque da una continuità strutturale, ma anche prendere in considerazione quei modelli i cui componenti sono nettamente differenziati: si pensi, per esempio, proprio alle colonne che affiancate l’una all’altra formano delle vere e proprie armadiature. In foto, la cucina L1 di Team 7.


Come arredare una cucina piccola senza fare errori: 3 soluzioni salvaspazio per renderla funzionale

  • Tavolo cucina estraibile by Arrex
  • Le Mans di Kessebohmer
  • Schienale per cucina attrezzato Space by Euromobil
Sono reperibili in commercio diverse soluzioni salvaspazio che si rivelano risolutive per le cucine piccole. Ne abbiamo selezionato 3 come “campioni”. Il primo è un tavolo estraibile firmato Arrex, che si nasconde dentro una consolle sospesa; molti altri modelli spariscono invece all’interno di un cassettone della cucina oppure sotto il piano. Possono essere dotati di gambe pieghevoli, come questo, oppure autoportanti.



Nella seconda foto ecco invece i ripiani estraibili a fagiolo Le Mans di Kessebohmer progettati per basi angolari: notevole è la capacità contenitiva di questi sistemi, c’è posto anche per le pentole più capienti e l’utilizzo risulta molto agevole.



Infine, perché non sfruttare lo schienale della cucina? Si tratta di una superficie che può rivelarsi molto preziosa, se attrezzata nel modo giusto. L’esempio in foto è Space di Euromobil con struttura in alluminio, la gamma di accessori abbinabili è molto ampia. In commercio si trovano numerose proposte riconducibili alla medesima categoria.