Le cucine laccate e i colori di tendenza

Pregi e difetti delle cucine laccate

Il laccato è un materiale composto da un pannello in fibre di legno verniciato con finiture poliuretaniche o all’acqua. La laccatura può essere lucida, opaca oppure metallizzata, satinata, goffrata, persino anticata. Le cucine laccate presentano i seguenti pregi:



  • Sono luminose.
  • Permettono di scegliere fra numerosi colori.
  • Hanno un aspetto moderno ed elegante.
  • Si puliscono con facilità.
  • Rivelano una buona resistenza all’azione dell’umidità.



Per quanto riguarda i difetti, c’è innanzi tutto da far presente che il laccato risulta più delicato del laminato e col tempo tende a subire variazioni cromatiche; d’altro canto, i migliori brand del settore scongiurano questo rischio utilizzando prodotti con un’elevata resistenza alla luce e procedendo con laccature a più strati.



Inoltre il laccato non è disponibile nella versione effetto legno, però quello a poro aperto lascia intravedere le venature sottostanti del pannello.

Cucina laccata con penisola Boxi - Scavolini

FILTRO ALLUMINIO per CAPPE FABER mm.325 x 189 x 8

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,8€


I colori di tendenza

  • Soho – Doimo Cucine – laccato opaco bianco
  • Antis – Euromobil – laccato grigio
  • Extra – Veneta Cucine – Beige Ecru
Le cucine laccate sono disponibili in un’infinità di colori, ma viene spontaneo chiedersi quali siano le tonalità che vanno per la maggiore. Ecco subito le risposte:



  • Bianco: quello assoluto, ma anche altre declinazioni fra cui il bianco panna. Si tratta di una scelta che dona massima luminosità all’ambiente e lo fa sembrare più ampio, di conseguenza si rivela perfetta anche per le cucine di dimensioni ridotte.
  • Grigio: più o meno scuro, è il colore ideale per gli ambienti minimalisti, moderni, essenziali. Il livello di eleganza è molto elevato, così come il grado di versatilità: chi sceglie una cucina laccata grigia per il living, ad esempio, troverà molto semplice individuare gli abbinamenti giusti con gli altri elementi di arredo.
  • Beige: un’intramontabile tonalità neutra che dona subito una sensazione di calore. Anche in questo caso, gli abbinamenti con altri mobili risultano tutt’altro che complessi.



Le nuance più accese e vivaci, per il momento, sono passate in secondo piano. Ciò non toglie che il verde, il rosso, il carta da zucchero e il blu esercitano sempre un certo fascino e trasmettono un senso di allegria.


    SOLEDI Orologio da Parete Superficie a Specchio Adesivo Grande Orologio Fai da Te per La Casa Soggiorno Camera da Letto Ufficio Decorazione

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€


    La manutenzione delle cucine laccate

    Kyra – Creo Kitchens Pulire una cucina laccata è molto semplice: basta utilizzare un panno morbido (in cotone o microfibra) inumidito e un detergente delicato. Da bandire assolutamente i prodotti aggressivi e le spugnette abrasive. Bisogna anche risciacquare con cura, usando un secondo panno pulito, per evitare che si formino antiestetici aloni.



    Cosa fare in caso di macchie? Intervenendo tempestivamente, non c’è alcun particolare procedimento da seguire, è sufficiente seguire le istruzioni appena esposte. Se invece passa del tempo, si può ricorrere a un detergente per i vetri oppure, ma soltanto nel caso del laccato lucido, all’alcol etilico diluito in un po’ di acqua.



    Se la superficie si graffia, occorre semplicemente ricorrere alla “boccetta per i ritocchi” consegnata al momento dell’acquisto, che contiene la stessa vernice utilizzata per la laccatura. Non esagerare con le dosi.


    Le cucine laccate e i colori di tendenza: Tre modelli scelti per voi

    • Color Trend di Stosa
    • First di Snaidero
    • Lab 13 di Aran Cucine
    Concludiamo con 3 cucine laccate moderne che abbiamo selezionato per voi. La prima è Color Trend di Stosa, che qui mostriamo in una versione lineare. Come si deduce dal nome, si tratta di una collezione caratterizzata da tonalità di tendenza e da accattivanti combinazioni cromatiche: in questo caso abbiamo i laccati opachi Panna, Pomice, Carta da zucchero e Verde olivastro. L’anta è liscia.



    Proseguiamo con una configurazione riconducibile alla linea First di Snaidero e caratterizzata dai seguenti elementi: ante in laccato lucido bordato bianco, mensola vassoio in laccato bianco, piano lavoro in laminato bianco artico e rovere Oslo, gole in alluminio nero satinato, schienale in laminato rovere Oslo. Un mix materico perfettamente riuscito.



    Nella terza foto, ecco la cucina componibile Lab 13 di Aran Cucine: le basi, con zoccolo e gola in alluminio, hanno ante in laccato opaco Corda ; i pensili sono senza maniglie e hanno invece le ante in laccato opaco Visone. Il top è in Okite tabacco spazzolato, la parete day boiserie che unisce le basi ai pensili è in rovere cipria.