Quale forma cucine scegliere

Una risposta implicita

Quante volte all’inizio di un progetto per la scelta di una cucina, ci siamo fermati a pensare a quale forma cucina sarebbe stata la più adatta?

La scelta della forma che una cucina debba avere, non è sempre così chiara e palese, e spesso si finisce per realizzare arredi che a lungo termine si rivelano scomodi, e risultato di scelte non adeguate.

La forma della cucina deve nascere unicamente dalla funzione: come desideriamo che sia la nostra cucina e come siamo più agevoli nei movimenti?

Queste le domande corrette che dobbiamo porci, prima di pensare alla composizione, allo stile o qualsiasi altro elemento decorativo o estetico che sia.

Analizziamo bene le nostre abitudini in cucina: come lavoriamo? Come procediamo nella preparazione dei cibi? Queste sono alcune delle domande che possono chiarirci che forma avrà la nostra cucina, il nostro spazio di lavoro quotidiano per la preparazione dei cibi.

In foto: Cinque, cucina Charme

Cinque, cucina Charme

Detersivo Lucidante per Granito per Uso Quotidiano - Mette in Risalto la Lucentezza e non Lascia Tracce - Per Piani Cucina, Marmo, Pietra, Bagno, Cucina, Isole e altro ancora. 523 ml Trinova

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,95€
(Risparmi 16,02€)


Analisi dello spazio e delle abitudini per la forma cucina

Arclinea, cassetti Slim Eccoci in fase analitica per comprendere esattamente quale sia il modo più corretto di disporre la nostra cucina futura.

Piccoli spunti su cui soffermarci per decidere dove e come posizionare gli elementi fondamentali per il nostro lavoro.

Fondamentale: un foglio di carta e una matita saranno il nostro braccio destro nella stesura della prima bozza di “progetto” della forma cucina: disegniamo approssimativamente la forma dello spazio in cui dovremo inserire i mobili cucina, e poi fermiamoci ad osservare immaginandolo arredato.

Con un po’ di fantasia potremo immaginare l’arredo finale e la sua disposizione.

Le domande da porci dovranno essere inerenti alle azioni che vi si svolgono all’interno:

• Preferire lavabo e fuochi vicini o lontani?

• Quali sono le abitudini nella preparazione dei cibi?

• Utilizzo del forno frequente o solo sporadico?

In base le nostre risposte, potremo decidere se relegare il forno in basso ad esempio con il minor utilizzo, oppure comodo a un’altezza che ci permetta un uso frequente più agevole; posizionamento del lavabo e fuochi con interposta una superficie di piano di elevate dimensioni per elaborati pranzetti e cibi che necessitino di lunghe preparazioni, oppure vicini fuochi e lavandino per piatti veloci e pronti. Ogni risposta che vi riuscirete a dare, segnerà una soluzione progettuale a tutti i vostri dubbi.

In foto: Arclinea, cassetti Slim

  • Crystal di Scavolini Il tavolo a penisola è una soluzione sempre più utilizzata nelle cucine moderne, per sostituire negli spazi dedicati alla preparazione dei cibi, un tavolo classico con le sedie.Questa tipologia di t...
  • cesar cucine kalea Il laminato è una tipologia di rivestimento utilizzata per rivestire arredi come mobili e cucine, ed è un rivestimento caratterizzato da fogli impregnati con resine fenoliche che sono applicate a supp...
  • cucina in acciaio steel Acciaio inox: un materiale sempre più presente nelle nostre case per bellezza estetica, facilità di manutenzione, bassi costi e alto livello di facile igienizzazione.Librerie, mensole, arredi di var...
  • Elam, E5 Quando dobbiamo scegliere una cucina per lo spazio di casa dobbiamo valutare differenti variabili, tra cui lo spazio, lo stile che desideriamo avere in quello spazio, la funzionalità e la capienza che...

SEDUTE RICAMBIO, PAGLIA VERA DI RISO, RICAMBIO SEDIA, MODELLO NAPOLEONE (4 PEZZI)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 38€


Quale forma cucine scegliere: Qualche consiglio per forma cucina

Le Mans II La scelta e la preferenza della decisione della forma cucina è del tutto personale, ma esistono consigli oggettivi che possono evitare errori che se presenti, causeranno poi discomfort nell’utilizzo del vostro spazio cucina.

Fondamentale, è creare il più possibile uno spazio di lavoro, che aumenti la dimensione del top: posizioniamo lavello e fuochi, vicini oppure molto lontani, lasciano tra di loro una grande superficie di lavoro. Creare due o tre piccoli spazi renderà difficile e scomoda la preparazione dei cibi, poiché lo spazio a sufficienza sarà ridotto e diviso in piccole parti distanti tra loro.

Siate pratici: cassettoni ed elementi a scorrimento permettono di sfruttare in maniera totale gli spazi, senza sprechi. Sfruttate gli angoli con sistemi innovativi, che vi permettano il massimo comfort di utilizzo.

Forno e frigorifero: anche se i due elementi sono coibentati, è preferibile che siano distanziati tra loro, poiché il forno generando calore, anche se in minima parte lo trasmetterà alla parete dell’elettrodomestico che invece dovrà raffreddare, creando un dispendio energetico superiore e inutile.

In foto: sistema di montaggio ClickFixx, "Le Mans II” garantisce alla produzione di mobili da cucina un'elevata sicurezza e rapidità