Come pulire il bagno in modo ecologico

Pulire senza inquinare per rispettare l’ecosistema

Esiste il modo per pulire e igienizzare il bagno rispettando l’ambiente e senza danneggiare noi stessi, in altre parole con detergenti totalmente naturali e biodegradabili che non irritino il nostro sistema respiratorio come avviene invece per i classici detersivi chimici?

Negli ultimi anni i prodotti in commercio hanno raggiunto ottimi livelli ma è possibile prepararceli da noi, in casa con sostanze che possiamo facilmente reperire e spendendo notevolmente meno.

Scopriamo insieme allora come pulire il bagno in modo ecologico, naturale e senza danno a noi e all’ambiente che ci circonda.

limone

Tende da Doccia 3D Tenda d'acquazzone Antifungina EVA Impermeabile con 12 Ganci per Tende per la Stanza da Bagno, 72 x 72 pollici (180x180cm), Muffa Libera, Modello di Cubo 3D Chiaro (griglia 3D)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€
(Risparmi 27€)


Le alternative ai prodotti in commercio

lavare bagno Esiste la possibilità di creare da sé con i prodotti che utilizziamo quotidianamente in casa, soprattutto in cucina, i detergenti e disinfettanti per pulire il bagno.

Scopriamoli insieme e cambiamo ottica alla nostra prospettiva di pulizia.

• Lo sgrassatore: in commercio lo conosciamo così, ma possiamo realizzarlo da noi con pochi e naturali ingredienti. Bicarbonato di sodio e acqua, miscelati a creare un impasto che passeremo dove serve, con il fine di pulire, detergere e sgrassare.

• L’igienizzante: l’aceto, il limone e l’acqua bollente hanno azione igienizzante. Possiamo a questo proposito utilizzare anche acque di bollitura che dopo lo scolo sarebbero comunque gettate. In questo modo uniremo alla pulizia ecologica anche il risparmio idrico, da non sottovalutare.

• L’anticalcare: fondamentale per evitare che si accumuli calcare sul vetro della doccia è asciugarlo ogni qualvolta si bagni, con un apposito spazzolino in gomma. In questo modo, il grosso è fatto. Se invece abbiamo residui di calcare, possiamo utilizzare aceto bianco oppure succo di linone con una spugnetta, per i vetri, oppure un panno imbevuto da poter lasciare in ammollo per la rubinetteria.


  • bagno pulizia Eccoci alla pulizia di uno spazio che davvero necessita di pulizia profonda, partendo dal pavimento a finire con le superfici verticali.Il bagno, anche se luogo interno alla casa, molto personale e ...
  • pulizia Il vivere la casa, necessariamente comprende anche lo stare in cucina, cucinare, preparare i cibi e svolgere tutte quelle azioni atte al procedimento della vita. Infatti, in cucina passiamo davvero mo...
  • lcd sony Lo schermo della tv non è difficile da pulire, anzi. Bisogna solo usare delicatezza poiché quando lo schermo non è protetto da un vetro, i cristalli son davvero molto fragili. Pulirlo è molto semplice...
  • tavolo in marmo alivar In casa abbiamo scelto di impiegare superfici lucide in marmo per i nostri piani di lavoro e per i marmi delle finestre. Come pulire il marmo delle nostre superfici interne? Niente paura, la soluzione...

UUhome Scarpiera Salvaspazio Componibile 6 piani in Plastica Bianca N34V

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,99€
(Risparmi 3€)


Come pulire il bagno in modo ecologico: I sanitari e le piastrelle: rimedi e consigli

sanitari Abbiamo visto come pulire il bagno in modo ecologico partendo da detersivi: scopriamo ora le differenti applicazioni, come ad esempio rimuovere macchie ostinate o sbiancare i sanitari.

Con dei limoni tagliati a metà, è possibile sfregare i sanitari per sbiancarli, avendo cura poi di risciacquarli con abbondante acqua fredda.

Da non sottovalutare l’utilizzo del vapore, per la pulizia di molti punti del bagno: in particolare le piastrelle sia di superfici verticali sia di pavimenti, per igienizzare, sgrassare e ammorbidire lo sporco che verrà facilmente asportato poi, con un panno morbido inumidito.

L’ammoniaca nel caso necessiti, può essere sostituita da aceto bianco in abbinamento con acqua bollente, da utilizzare con panno morbido.

Per ultimo, ma non per minore importanza, i tubi di scarico: lavandino, vasca o doccia non ha importanza. Ogni due settimane versare negli scarichi una manciata di soda e un bicchiere di aceto bollente e far poi correre acqua calda.

L’azione dei due elementi combinati farà si che si tramutino in ottimo sgorgante, rimuovendo sporco e possibili intasamenti.