Come pulire l'acciaio

Le fasi di una corretta pulizia dell’acciaio

Chi di noi in cucina non ha qualcosa di acciaio? Dai lavabi al piano cottura, dalle ciotole agli utensili o ai vasi, il problema si ripresenta costantemente: come pulire l’acciaio in modo efficiente senza lasciare aloni né macchie?

La prima regola è utilizzare prodotti adatti, che non elimino né danneggino la patina e la protezione superficiale del materiale, senza corroderla né rigarla.

Un elemento che spesso senza accorgersene danneggia i lavabi e i piani cottura, sono proprio le spugne: è buona norma evitare spugne abrasive e pagliette metalliche, che sicuramente rovinerebbero le superfici provocandone ruggine.

Inoltre, è buona cura non abbandonare panni bagnati sull’acciaio che causerebbero macchie di acqua, difficili poi da eliminare: è importante asciugare bene il lavello e il piano cottura quotidianamente , anche dopo ogni pulizia.

pulizia

kit rinnova MARMO PLUS per eliminare opacità, graffi, corrosioni, incrostazioni di calcare e rifare la lucidatura su piani cucina, pavimenti in marmo, travertino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28€


Come pulire la cappa in acciaio

cappa acciaio Come pulire l’acciaio quando si tratta ad esempio, di una cappa? Nonostante tutti i nostri sforzi, non riusciamo a farla venire lucida e smacchiata alla perfezione.. ecco alcuni consigli.

Sicuramente adatti i prodotti per l’acciaio inox, da utilizzare seguendo le istruzioni sull’etichetta.

Spruzzi di cibo durante la cottura, acqua e olio bollente, han lasciato residui duri a essere eliminati sulla nostra cappa, tanto da creare intorno ad essi aloni irrimediabilmente sgradevoli. Lavare con un panno imbevuto di aceto caldo, per asportare tutto, se il risultato non ci soddisfa, utilizziamo uno spruzzino e poniamo all’interno una parte di acqua e due di aceto e vaporizziamo sulla superficie: in pochi istanti, brillerà e tornerà lucente come nuova.

In foto: Cappa Black Tie di Faber

  • pulizia Durante la pulizia della casa, esistono spazi che necessitano maggiormente di attenzioni poiché più vissuti, oppure perché più propensi alla proliferazione dei batteri: ad esempio i bagni, soprattutto...
  • vetri pulizie Arrivano i primi caldi e abbiamo finalmente la possibilità di aprire e spalancare tutto, senza il terrore che entri il gelo invernale, e fare una bella pulizia radicale, una pulizia di primavera.Da ...
  • tavolo in marmo alivar In casa abbiamo scelto di impiegare superfici lucide in marmo per i nostri piani di lavoro e per i marmi delle finestre. Come pulire il marmo delle nostre superfici interne? Niente paura, la soluzione...
  • verdura La verdura è fondamentale nella dieta e nell’alimentazione di ogni individuo, almeno in proporzione di cinque porzioni al giorno. Ma ci siamo mai chiesti se laviamo accuratamente e nel modo corretto? ...

Fugenial "Fuginator®" Spazzola per fughe tra le piastrelle in bagno/cucina e per vari usi domestici. Per pulire le fughe ed eliminare la muffa superficiale. Setole blu (uso universale)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,95€


Come pulire l'acciaio: Come togliere gli aloni

pulire acciaio Come pulire l’acciaio dagli aloni e dalle macchie che si formano nel tempo?Questi sono piccoli danni che si creano sulla superficie e che a difficoltà riusciremo a togliere, senza alcuni accorgimenti e consigli pratici. Il calcare e i grassi disciolti possono creare sulle superfici di acciaio macchie resistenti e che non sono per nulla facili da eliminare. Il segreto è utilizzare alcool denaturato per il lavaggio, oppure aceto bianco bollente, sempre da passare e asciugare con un panno morbido, in microfibra o simili.

Altre macchie e aloni ostinati alla pulizia e a volte irremovibili sono dati dal contatto con altri materiali ferrosi, che a lungo termine, crea fenomeni di corrosione della superficie.

Un consiglio è di non abbandonare sotto il lavello, se in acciaio, flaconi prodotti, detersivi o sostanze acide, poiché le esalazioni possono ossidare e corrodere a lungo termine, l’acciaio.

Inoltre, candeggina, acido muriatico, anticalcari, ecc.., vanno evitati sulle superfici in acciaio inox: queste sostanze infatti, possono attaccare la composizione dell’acciaio macchiandolo e ossidandolo, se lasciati per un tempo non idoneo o correttamente sciacquate.