Come pulire l'ottone

Com’è fatto l’ottone?

Prima di pensare a come pulire l’ottone, pensiamo di conoscerlo? Che cos’è l’ottone?

L’ottone è una lega nata dall’unione di due elementi appartenenti alla tabella periodica, rame(Cu) e zinco (Zn). In base alla percentuale presente e alla presenza di altri elementi oltre ai due principali, possiamo distinguere l’ottone. Questi elementi aggiuntivi sono inseriti quando si abbia bisogno di un rame particolare, resistente a determinate sollecitazioni, secondo le quali si va ad aggiungere l’elemento più adatto.

È di per se un materiale duttile malleabile, ma presenta un resistenza e durezza elevati rispetto ad esempio al rame solo, che contiene al suo interno.

In foto: Armani casa, Vaso in Ottone Caneva Gold

Armani casa

ANGRY MAMA® - Pulizia forno a microonde SENZA DETERSIVI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,9€


Metodi del tutto naturali

bastone tenda Bellerin tende<p /> Partiamo dal presupposto che questo metodo va impiegato unicamente sulle vere parti di ottone, escluse le placcature, e principalmente per gli oggetti che non possano essere messi in ammollo.

Una valida soluzione come pulire l’ottone molto ossidato è creare un impasto omogeneo con sale da cucina, farina e aceto. Impastiamo bene il tutto, la farina ha solo lo scopo di aggregare l’impasto tra il sale, che si per sé è quello che ha più potere abrasivo, e l’aceto. Una volta creato un morbido impasto andiamo a spalmarlo su tutta la superficie, massaggiando per bene con le mani , mediante utilizzo di guanti di gomma. Massaggiamo bene e poi con un panno asciutto, asportiamo quanto più materiale possibile.

A questo punto, con un panno pulito inumidito di acqua tiepida, eliminare tutto l’aceto che si è fissato sul nostro ottone. Una volta rimosso tutto, la superficie brillerà!

In foto: bastone tenda Bellerin tende


  • bucato In ogni casa c’è una lavatrice, e in ogni casa, c’è qualcuno che deve fare una lavatrice. Bisogna sapere che ogni qualvolta che si decide di lavare dei capi e introdurli all’interno di una macchina la...
  • pulizia Quante volte ci perdiamo nelle pulizie, nel mettere a posto, nel sistemare e nel cercare di tenere in ordine? Beh, detta così sembra un mare che si perde a vista d’occhio, ma con qualche consiglio imp...
  • pulizia Durante la pulizia della casa, esistono spazi che necessitano maggiormente di attenzioni poiché più vissuti, oppure perché più propensi alla proliferazione dei batteri: ad esempio i bagni, soprattutto...
  • vetri pulizie Arrivano i primi caldi e abbiamo finalmente la possibilità di aprire e spalancare tutto, senza il terrore che entri il gelo invernale, e fare una bella pulizia radicale, una pulizia di primavera.Da ...

Twinzen Potty Sgabello fisiologico per WC&#160;&#8211;&#160;Adotta una migliore postura sul WC per combattere efficacemente i problemi di costipazione e i diversi disturbi del transito intestinale&#160;&#8211;&#160;raccomandato dai Medici

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,9€
(Risparmi 20,1€)


Come pulire l'ottone: Come pulire l’ottone ossidato

vaso ottone Un metodo molto semplice per pulire i piccoli oggetti in ottone è di riempire una bacinella o un secchio con acqua calda e sapone di marsiglia, immergere tutti i nostri oggetti al suo interno e lasciarli in ammollo per un periodo di circa 10-15 minuti.

Terminato il tempo, li potremo estrarre e asciugare bene con un panno morbido, assicurandoci che non restino acqua e umido al loro interno.

Se quando avrete finito, vi accorgete che sono rimaste macchie o aloni, la possibilità è di ripetere il trattamento inserendo però nell’acqua ammoniaca invece del sapone di marsiglia.

Se invece osservate che il vostro elemento in ottone è verniciato, non potrete fare altro che tenerlo tale oppure affidarlo alle mani esperte di qualcuno che saprà rimuovere la verniciatura e riportare l’oggetto a nuovo.