Pulire acciaio inox

Superfici in acciaio inox

Le superfici più igieniche, pratiche e funzionali in cucina sono quelle in acciaio inox. Hanno tanti lati positivi ma alcuni anche negativi: ad esempio, si macchiano ed è difficile farli ritornare lucidi.

Non ci abbattiamo però, e vediamo con pratici consigli come pulire, sgrassare e ri-lucidare superfici perfette e come nuove!

Per la pulizia quotidiana, o quando vediamo ditate e aloni sui nostri acciai, come possono essere, fruttiere, ciotole e altro di simile, è sufficiente se possibile inserire in lavastoviglie, e torneranno come nuove.

Se invece non possono essere lavate in macchina, è fondamentale che siano abitualmente puliti per evitare che macchie e aloni diventino fissi.

A questo proposito se lo sporco è solo polvere e foglie da frutta, è possibile passarlo sotto acqua ben calda e con un panno morbido asciugare per bene, curandoci di non toccarlo con le dita, perché il grasso delle mani sull’acciaio lascia segni ben visibili.

Se invece aloni e sporco son piuttosto fissati, è possibile lavare con acqua calda, aceto e detersivo per piatti, affinché siano rimossi sporco e aloni prima che si possano fissare, obbligando a trattamenti più duri.

Asciughiamo sempre accuratamente per evitare che si asciughino gocce lasciando traccia.

pulire acciaio

CREMA FRANKE PER LA PULIZIA DI ACCIAIO INOX LAVELLI CAPPE CUCINE A GAS 250 g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Pulire acciaio inox: lavandini

acciaio pulito Per pulire i lavandini in acciaio inox, ci sono alcuni fondamentali accorgimenti per cui, se non rispettati, il lavandino potrebbe subire danneggiamenti:

• Mai utilizzare per pulire acciaio inox detergenti aggressivi, come quelli che contengono acido cloridrico, ammoniaca, soda caustica o candeggina;

• Non utilizzare mai cloro o derivati;

• Mai utilizzare detergenti in polvere abrasivi, che danneggerebbero la finitura superficiale, danneggiandone anche l’aspetto estetico;

• Non utilizzare mai sostanze che s’impiegano per pulire l’argento

Fondamentale invece, pulire ed asciugare il lavandino ogni giorno a fine utilizzo,con detersivo per piatti e panno morbido in microfibra, oppure utilizzando detergenti specifici per l’acciaio avendo cura di risciacquare molto bene per evitare residui.


  • divano Tatto di Calia Quando abbiamo un divano in pelle posizionato nei nostri spazi giorno è fondamentale utilizzare molta cautela se mangiamo, beviamo e soprattutto giochiamo, su questo elemento.Soprattutto se disponia...
  • smacchaire il divano Molto spesso ci capita di trovarci a convivere con divani sporchi e macchiati, per tutto il resto della loro vita. Questo perché non abbiamo valutato al momento dell’acquisto, tutti i fattori utili al...
  • tavolo in marmo alivar In casa abbiamo scelto di impiegare superfici lucide in marmo per i nostri piani di lavoro e per i marmi delle finestre. Come pulire il marmo delle nostre superfici interne? Niente paura, la soluzione...
  • verdura La verdura è fondamentale nella dieta e nell’alimentazione di ogni individuo, almeno in proporzione di cinque porzioni al giorno. Ma ci siamo mai chiesti se laviamo accuratamente e nel modo corretto? ...

Opul Infusore per Tè - Filtro Tè - Colino Tè - Infusore Tè in Foglie Mr.Tea, Omino in Acciaio Inox Lucidato Facile da Pulire - Filtro per Tisane con Coperchio e Maniglie in Silicone

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,99€


Pulire acciaio inox senza lasciare aloni

pulire acciaio inox Spesso, nel pulire acciaio inox, scopriamo che a termine pulizia, sono ancora presenti massicce zone con aloni.

Come possiamo fare?

Molto spesso, impronte digitali, ditate e macchie scure infastidiscono la nostra vista, restando impresse sugli oggetti più lucidi e brillanti, che dovrebbero invece, non averne traccia. Per ovviare a questo fastidioso problema, può esserci molto utile l’ammoniaca, passata sugli oggetti in questione con panno umido e accuratamente risciacquata con acqua calda e sapone di marsiglia, oppure anche i detergenti spray per i vetri: puliscono ed eliminano ogni traccia di alone, senza il minimo indugio.