Come stirare al meglio

Consigli per una stiratura perfetta

Stirare è una noia, si sa. Ma chi lo fa bene risparmia sia tempo che fatica. Fortunatamente il mercato dei ferri da stiro è in continua evoluzione, la tecnologia permette di realizzare apparecchi che semplificano notevolmente il lavoro anche grazie a una serie di funzionalità che fino a qualche tempo fa sembravano utopie. Dotarsi di un buon ferro da stiro e di un’asse altrettanto valida dal punto di vista qualitativo, dunque, è necessario per ottenere ottimi risultati senza stancarsi. A parte questo, però, ci sono delle piccole regole da seguire; in altre parole, stiamo per darvi alcuni consigli la cui efficacia è una certezza. Provare per credere. Innanzi tutto, utilizzate sempre il vapore: non solo è indispensabile per eliminare meglio e prima le pieghe, anche quelle più ostinate, per quanto con l’umidità in esso contenuta si proteggono i tessuti, in particolar modo le fibre sintetiche. La temperatura del ferro varia di tessuto in tessuto ed è indicata sull’etichetta di ogni capo; per sicurezza, tuttavia, è opportuno fare una prova appoggiando la piastra su un angolo nascosto, magari al rovescio. Se gli indumenti da stirare pences o cuciture evidenti, rese cioè tali ad hoc, partite da queste. Ricordando, però, di non passare il ferro sui bottoni e neppure su eventuali macchie, altrimenti le “fisserete” e sarà molto più complicato eliminarle. Per stirare al meglio abiti o pantaloni con pences suggeriamo di usare come “filtro” una velina al fine di evitare eventuali e antiestetici segni. Gli orli bisogna stirarli al rovescio, per le cravatte e i ricami è meglio usare la funzione vapore verticale, se c’è, oppure creare una sorta di strato intermedio con un asciugamano o un fazzoletto di stoffa.

In foto Steamforce di Rowenta, potente ferro da 2750 watt con un getto di vapore di 220 g. È anche dotato di una pompa elettronica che fa arrivare il 35 per cento di vapore in più fino ai tessuti. Grazie alla finitura laser, la piastra risulta particolarmente resistente ai graffi. C’è anche la funzione vapore verticale, per stirare al meglio le tende e gli indumenti appesi.

Consigli per una stiratura perfetta

ARTEZA Fogli in Feltro Colorato, 50 Fogli A4 21x30 cm, Pannolenci Rigido da 1,5 mm Ideale per Lavoretti e Idee Creative

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,58€
(Risparmi 54,01€)


A ogni tessuto la sua stiratura

ferro da stiro con caldaia termozeta Siete a caccia di trucchi per accorciare i tempi della stiratura? Allora vi trovate nel modo giusto: prendete nota. Forse in pochi ci pensano, ma si comincia dal bucato.

  • Non caricate troppo la lavatrice, altrimenti il peso eccessivo si tradurrà in un numero maggiore di pieghe (in certi casi anche molto difficili da eliminare).


  • Utilizzate un ammorbidente di qualità, che penetri profondamente nelle fibre dei tessuti rendendole più morbide sotto la piastra del ferro.


  • Impostate una centrifuga media oppure leggera: mai forte, mai troppi giri, altrimenti preleverete dal cestello i capi esageratamente spiegazzata.


Ancora, prima di stendere la biancheria è importante sbatterla con forza ed eliminare con le mani più pieghe possibile. Le mollette? Poche e in punti nascosti: lasciano brutte tracce. Ritirate i panni prima che il sole li renda troppo secchi e duri e, se necessario, prima di stirarli inumiditeli con uno spruzzino.

In foto il ferro pressurizzato PerfectCare Xpress di Philips, sicuro ed efficiente anche in riferimento ai tessuti più delicati come la seta e il cachemire. Caratteristiche principali: getto di vapore da 50 g/min, piastra in Anodilium, auto-spegnimento di sicurezza + anticalcare, sistema antigoccia, impugnatura Soft Touch.


  • stiro Sia che ce ne occupiamo personalmente, sia che deleghiamo ad altri tale attività, lo stiro è l’operazione che ci consente di mantenere nella forma migliore capi di abbigliamento e biancheria che poi i...
  • ferro Russell Hobbs Non a tutti è lavoro gradito, ma ahimè, va fatto. Stirare è necessario e fondamentale soprattutto per quei capi che si stropicciano molto, come camicie, pantaloni e magliette di cotone.Spesso ci tro...
  • stiro express termozeta Per stirare la praticità si erge in verticale: la stiratrice verticale è arrivata e pronta a toglierci il peso della stiratura.Non troppo comune né conosciuta, questa macchina stiratrice permette di...
  • L’importanza del ferro da stiro Stirare è un’attività necessaria ma faticosa. C’è da dire, però, che chi la svolge in modo errato impiega più tempo e si stanca molto di più rispetto a chi invece procede nel modo giusto. Vediamo, dun...

Singer 6201 Ferro da Stiro Professionale a Caldaia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 69€


Come stirare al meglio: A ogni tessuto la sua stiratura

A ogni tessuto la sua stiratura La temperatura del ferro da stiro varia in base al tessuto e lo stesso dicasi per le modalità di stiratura. Il velluto, per esempio, deve essere stirato al rovescio; sul dritto è sufficiente qualche getto di vapore, ma guai ad appoggiare la piastra calda. La lana deve essere separata da quest’ultima da un panno inumidito. I capi in seta devono essere invece protetti dalla carta velina o da un panno in lana. Per quanto riguarda a fibra sintetica, è fondamentale utilizzare sempre il vapore. Non sottovalutate l’importanza dell’etichetta, perché è una fonte di informazioni preziose: non soltanto indica la temperatura della stiratura (icona con ferro da stiro, appunto), ma anche la temperatura massima relativa al lavaggio. Grazie all’etichetta venite a sapere se è meglio lavare il capo a mano piuttosto che in lavatrice, oppure se può essere lavato soltanto a secco. E ancora, l’icona con un cerchio inserito in un quadrato significa che è possibile utilizzare l’asciugatrice, a bassa temperatura (un pallino) o ad alta temperatura (due pallini). Se invece c’è il cerchio nel quadrato ma il simbolo in questione è sbarrato, non si deve ricorre all’asciugatura meccanica. Lavare e far asciugare i capi nel modo corretto significa stirarli poi con più facilità e in minor tempo: tenetelo a mente.

In foto il ferro Freestyle di Ariete. La sua principale peculiarità? Si tratta di un modello cordless. È inoltre dotato di un innovativo sistema 2 in 1 che si traduce nella stessa potenza di un tradizionale ferro da stiro nonostante l’assenza, appunto, di fili. Con un semplice gesto, inoltre, si passa da una funzione all’altra senza sprecare energia elettrica.