Poltrone vintage

Lo stile delle poltrone vintage

Le poltrone vintage sono elementi che da sempre rievocano momenti di relax e di benessere in ogni spazio di casa.

La poltrona vintage è definita come oggetto che dal momento attuale si vede riportare indietro di vent’anni, in decenni differenti dal punto di vista stilistico sia da quello materico sia di cultura.

Esistono esempi di poltrone vintage dei primi del 900, poltrone degli anni venti, degli anni cinquanta, proposte del dopoguerra, dove la creatività e la voglia di creare era ai massimi livelli, poltrone degli anni sessanta, settanta con lo stile pop e le nuove sperimentazioni, ad esempio con le resine di Gaetano Pesce.

poltrona vintage

Moycor 14357 - Poltrona Vintage Grandfather baby, 40x37x52

Prezzo: in offerta su Amazon a: 139,16€


I materiali delle poltrone vintage

arredi vintage Le poltrone vintage si differenziano in base al periodo di realizzazione e in base allo stile, per i materiali.

Le poltrone Chesterfield ad esempio sono considerate elementi vintage, sono realizzate in pelle e sono poltrone ad orecchioni, grandi e avvolgenti.

Le poltrone vintage degli anni 70 invece trovano massima espressione nella esemplare poltrona Sacco, divenuta celebre nel film di Paolo Villaggio, su cui Fantozzi cercava di sedersi senza successo.

In questo caso parliamo di arte e design pop, design della provocazione, della creatività materica e formale.

Altri esempi di materiali possono essere le varie sperimentazioni fatte con le resine, per la creazione di poltrone colorate e innovative da ogni punto di vista, di cui ne è creatore Gaetano Pesce.

In foto: arredi vintage del negozio Mobili Bottanelli a Capo di Ponte (Bs)

    POLTRONA VINTAGE

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 228,09€
    (Risparmi 333,14€)


    Poltrone vintage: come adattarle all’arredo moderno

    poltrona blu vintage Quando ci s’innamora di un pezzo, in questo caso, una poltrona vintage, è possibile inserirlo nell’arredo di casa insieme all’esistente, ma con alcuni accorgimenti.

    Inserire, infatti, un arredo vintage in uno spazio già completo e arredato richiede che in quell’ambiente non sia già presente altro in quello stile, e soprattutto, che lo stile di partenza sia unico e inequivocabile: se invece l’ambiente è gia caratterizzato da un mixage di stili è bene valutare la scelta di un unico stile e attenersi a quello, accostandolo alla nostra poltrona vintage.

    In questo modo la poltrona vintage brillerà di luce propria senza appesantire né rendere ridondante l’ambiente esistente.