Pannelli fotovoltaici

Ottenere la detrazione fiscale per i pannelli fotovoltaici

L'installazione di pannelli fotovoltaici prevede una defiscalizzazione dell'Irpef pari al 40% dell'importo sostenuto fino ad un massimo di 90.000 euro per tutto il 2015. Il rimborso avverrà in dieci rate annuali di pari importo. Ciò significa che su una spesa di 10.000 euro, per esempio, sarà possibile ottenere il rimborso di 400 euro all'anno per dieci anni. Potranno beneficiare della detrazione fiscale i proprietari degli immobili, gli inquilini, gli affittuari, i titolari di diritto di usufrutto, i soci di società semplici o cooperative ed anche gli imprenditori, qualora l'immobile non sia già classificato come bene strumentale dell'azienda. Per richiedere la detrazione fiscale è necessario fare comunicazione preventiva all'ASL, tranne nei casi in cui non sia richiesto dalla normativa, ed eseguire l'apposito bonifico di pagamento per i lavori indicando nella causale "bonifico ai sensi della Legge 449/1997 e articolo 16-bis del Tuir, e Legge n. 134/2012". Per maggiori informazione è possibile consultare il sito dell'Agenzia delle Entrate.
Detrazione fiscale fotovoltaico

ECO-WORTHY 800 W Kit pannello solare monocristallino su griglia: 5pcs 160 W Mono Pannelli solari + 1KW Griglia Tie Inverter di potenza + Cavo Solare MC4 Branch connettori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1297,99€


Costi dei pannelli fotovoltaici

 costi dei pannelli fotovoltaici Il costo dei pannelli fotovoltaici è diminuito molto negli ultimi anni, ma rimane comunque una spesa abbastanza importante a livello economico, soprattutto per i privati cittadini.

Il più importante parametro da considerare per la valutazione di un preventivo è la producibilità dell'impianto. Essa varia in base al tipo di pannello installato ( policristallino, monocristallino, amorfo ), all'esposizione dei moduli rispetto al sole, all'inclinazione della superficie di installazione ed alla zona geografica. Queste variabili possono essere valutate utilizzando l'unità di misura kWh/m^2, che indica il rapporto tra la quantità di energia elettrica prodotta e la superficie ricoperta dall'impianto.

Un altro importante parametro da considerare è il tempo di rientro dell'investimento, che indica dopo quanti anni dall'installazione l'energia prodotta dall'impianto avrà ripagato il costo iniziale.

E' fondamentale chiedere questi valori all'interno dei diversi preventivi e successivamente confrontarli, in modo da effettuare una valutazione corretta e consapevole.

  • impianto solare canadian solar L’impianto fotovoltaico sfrutta l'energia irradiata dal sole per la produzione di energia elettrica. L’impianto fotovoltaico è composto da un generatore con celle fotovoltaiche sulla cui superficie, s...
  • copertura wegalux fotovoltaica L’evoluzione equivale all’innovazione, l’innovazione è data dalla scoperta scientifica e dal progresso.L’energia che utilizziamo al giorno d’oggi in buona parte sempre crescente proviene da fonti pu...
  • fotovoltaico L’impiego del pannello fotovoltaico nella nostra casa per produrre energia che andremo poi a utilizzare nel nostro quotidiano, oltre ad essere un ottimo investimento che ci ripagheremo in pochi anni, ...
  • fotovoltaico manutenzione È fondamentale non trascurare la manutenzione di un impianto fotovoltaico poiché in base a questa la resa può scendere notevolmente pregiudicandone i guadagni in termini energetici e non solo.La ma...

Detergente specifico,per pannelli fotovoltaici e solari,DeterSolar

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11€


Quanto costa un impianto fotovoltaico da 3 kWp

impianto fotovoltaico da 3 kWp Un'impianto fotovoltaico da 3kWp è adatto a soddisfare il fabbisogno energetico di una famiglia media, composta da 4 persone e residente nel nord Italia.

La potenza complessiva dell'impianto è uguale alla somma delle singole potenze di ogni modulo. Il mercato oggi offre moduli di potenza piuttosto elevata, da 250W a 360 W cadauno. Ogni modulo occupa un'area di circa 1,2 metri quadri, per cui l'installazione un impianto da 3 kWp richiede circa 15 metri quadrati di superficie disponibile.

La produzione di un impianto fotovoltaico non è costante. Essa varia nel corso dell'anno, raggiungendo la quota massima in estate, nel periodo da maggio a settembre, e la minima in inverno, nei mesi di dicembre e gennaio.

A causa del naturale decadimento dei dispositivi utilizzati l'energia prodotta, diminuisce di circa 0,8% ogni anno.

Un impianto da 3 kWp , con un'esposizione adeguata, è in grado di produrre circa 3300 kWh/anno nel nord Italia e fino a 4400 kWh nel sud Italia.


Pannelli fotovoltaici: Dimensionamento impianto fotovoltaico

Dimensionamento  impianto fotovoltaico Dal 2013, il sistema di remunerazione del Conto Energia, che forniva un incentivo sull'energia elettrica prodotta, è stato sospeso. Pertanto ad oggi è consigliabile produrre in autonomia solamente la quota di energia necessaria a coprire il proprio fabbisogno, ed eventualmente chiedere la convenzione di Scambio sul Posto.

Oltre a questo fattore, il dimensionamento dell'impianto fotovoltaico deve essere realizzato tenendo conto di ubicazione geografica, esposizione della superficie, inclinazione dei moduli.

La producibilità è tanto più elevata quanto più l'impianto è ubicato in vicinanza delle equatore e con un'esposizione a sud.

In Italia, l'inclinazione migliore per ottenere la massima produzione, a parità di potenza installata è di circa 30° in assenza di ombreggiamento. E comunque possibile ottenere produzioni elevate anche con un'inclinazione di 7° - 10° .

Per valutare le offerte proposte dalle varie aziende del settore, è molto utile eseguire una simulazione preliminare utilizzando uno dei tanti software presenti sul web.