Pittura pareti

Pittura pareti: informazioni generali

La pittura delle pareti è una pratica indispensabile per dare alla propria casa un tocco personale e accogliente. Oggi esistono innumerevoli tecniche di tinteggiatura che permettono di sbizzarrirsi. In passato, le abitazioni venivano sommariamente imbiancate con tinte di colore bianco o altri colori tenui, si utilizzava il rullo e i pennelli per le finiture. Ora invece, grazie anche al fai da te, è possibile decorare il muro della propria casa (sia esterno e sia interno) mediante la messa in pratica di alcune semplici tecniche. Le principali sono: spugnatura, tecnica con rullo, cenciatura o conciatura, pennellato e velatura. Ognuna di queste tecniche impiega strumenti diversi e i risultati sono caratterizzati da svariate decorazioni dagli innumerevoli colori presenti sulle pareti. In questa maniera ogni parete non sarà banale e sarà in armonia con il restante ambiente domestico.
Esempi di tecniche pittura pareti

Set di Stencil e Pennelli per La pittura/Scrapbooking/Pareti, Disegni D'arte Fai Da Te Regalo per Bambini,Confezione da 13

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€
(Risparmi 7€)


Pittura pareti: spugnatura e tecnica con il rullo

spugnatura e tecnica con il rullo La spugnatura è una tra le più semplici tecniche per la pittura delle pareti. Per la messa in pratica di quest’azione occorre avere a disposizione una spugna e una tinta che abbia un colore che s’intoni con l’ambiente domestico. Prima di procedere con la spugnatura è necessario ricordare che il muro deve essere già stato tinteggiato in precedenza con un colore uniforme e in linea con la casa. Detto questo, si prende la spugna, s’imbeve nella tinta, e si esercita una certa pressione sul muro; la pressione stessa deve essere esercitata in maniera tale da riprodurre l’effetto desiderato. Riguardo alla tecnica con il rullo, è conveniente sapere che questo strumento non viene utilizzato solo ed esclusivamente per imbiancare, ma anche per decorare le pareti. Impiegati per le finiture, dopo averli imbevuti nella tinta, si passano sulla parete, facendo una pressione tale da riprodurre la rifinitura desiderata. Si può realizzare una decorazione a buccia d’arancia, molto utilizzata per ambienti rustici o esterni della casa. Alcuni rulli, molto particolari, sono utilizzati per riprodurre delle stampe le cui forme si trovano nel rullo stesso.

  • parete soggiorno arancio Per ottenere una parete dipinta senza alcun difetto, si consiglia di passare il pennello nella stessa direzione dall’inizio alla fine del lavoro. Per la pittura di pareti occorre utilizzare, affianco ...
  • pitturare pareti Tinteggiare le pareti di casa può sembrare un lavoro complicato, ma non lo è. Per orientarvi alla scelta delle differenti tipologie di pittura dovete tenere a mente alcune direttive. La prima cosa da ...
  • barattoli di pittura Quando si devono dipingere le pareti di un'abitazione è necessario valutare attentamente molteplici fattori in modo da scegliere il colore giusto per ogni parete infatti ogni stanza, ogni tipo di arre...
  • dipingere casa Quando si deve dipingere casa è buona cosa informarsi sulla colorimetria in relazione agli spazi di casa.Anche i colori, infatti, sottostanno a leggi fisiche che ne decretano la migliore applicazion...

TIXE 625301 Glittertix, Argento, 250 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,75€


Pittura pareti: cenciatura e conciatura

Esempio di cenciatura La cenciatura nota anche con il nome di conciatura, è un tipo di pittura per pareti molto simile alla spugnatura. Ciò che le differenzia è l’uso dello strumento per realizzare le decorazioni. Mentre con la spugnatura si utilizza una spugna, con la cenciatura si utilizza uno straccio o simili. Dopo aver steso la colorazione base sulla parete, si prende lo straccio (in pelle o tessuto) e lo si passa direttamente sulla parete appena dipinta, oppure se si vuole creare un ambiente bi-colore, lo straccio può essere imbevuto nella tinta di un altro colore e si passa sulla parete. Durante il passaggio dello straccio, possono essere compiuti i movimenti che si vogliono (strizzato, puntellato etc), in modo tale da avere una decorazione personalizzata e che soddisfi i gusti del realizzatore di questa stessa tecnica.


Pittura pareti: velatura e pennellatura

Esempio di velatura La velatura e il pennellato sono delle tecniche di pittura delle pareti in grado di conferire all’ambiente un tocco molto particolare e personalizzato. La velatura è una pratica leggermente più complessa rispetto alla spugnatura; può essere realizzata utilizzando un pennello, una pennellessa, un panno o un tessuto. Dopo aver steso il colore base, si bagna lo strumento scelto nella tinta con gradazione più scura rispetto alla base. prima di iniziare con questa tecnica bisogna far asciugare la parete in modo tale che i due colori scelti si possano fondere tra loro e formare una sorta di velo. La tecnica del pennellato è anche chiamata patinato. È molto particolare perché, successivamente alla posa si crea un vero e proprio contrasto tra le due tinte scelte (solitamente stesso colore con gradazione diversa) utilizzando un pennello a setole rigide si può far risaltare il colore presente in superficie o quello che sta alla base, in alternativa lo si passa in modo che lasci tracce evidenti quando si passa con la seconda gradazione di colore.