Forare con un trapano

Gli accorgimenti per forare con un trapano

Forare con un trapano potrebbe sembrare un’operazione molto facile e quasi banale, ma se non è fatta con i giusti accorgimenti, si rischia di danneggiare permanentemente una parete, le piastrelle, o persino guastare impianti. Ricordatevi che chi più spende meno spende, e investite il vostro denaro in un buon trapano professionale con velocità variabile, la possibilità di innescare la percussione e di invertire il senso di rotazione del mandrino (utile quando la punta si incastra). Esistono molte punte in commercio, diverse a seconda del materiale che si deve forare: ci sono punte specifiche per il legno, il cemento armato, il metallo, e il vetro. Acquistate punte non solo del diametro del foro che dovete praticare, ma anche di diametro inferiore (vedasi la spiegazione più sotto). Ricordatevi inoltre di salvaguardare sempre la vostra sicurezza: assicuratevi di essere ben stabili sul piano di appoggio su cui vi trovate (per evitare di sbilanciarsi a causa del rinculo del trapano) e indossate occhiali antinfortunistici, tappi per le orecchie e mascherina per la protezione dalla polvere. Se forate soffitti dovreste indossare anche un caschetto per proteggere la testa.
forare con trapano

BLACK+DECKER BDCHD18BOA-QW Trapano/Avvitatore a Percussione con Doppia Batteria 18V Litio, 1.5Ah e 160 Accessori, Arancione/Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 146,89€
(Risparmi 19,06€)


Cosa fare prima di forare un muro

Prima di fare un foro in una parete, dovete per prima cosa accertarvi che dietro di essa non si trovino tubature (di acqua o gas) o cavi elettrici. Se non avete a disposizione la planimetria degli impianti, dovete seguire le entrate e uscite dei tubi o cavi da caloriferi, lavandini, prese elettriche e lampadari. Per prima cosa, dovete individuare sulla parete il punto da forare e segnarlo con una matita. Per forare con un trapano delle piastrelle o altro materiale con superficie smaltata, dovete rivestire il punto che intendete forare con del nastro adesivo di carta, in modo che la punta non scivoli, oppure scalfire leggermente la superficie con la punta di un coltello. Se dovete forare nella giunzione tra le piastrelle, siate certi che sotto di esse non ci sia il vuoto, battendo un colpo col martello; in caso di vuoto, forate senza usare la percussione. Per effettuare il foro, partite sempre utilizzando il trapano con basse velocità e senza la percussione, in modo da centrare bene il foro e creare un incavo da cui la punta non può uscire. Aumentate la velocità man mano che la punta entra nel muro, azionando anche la percussione se state forando cemento o materiali che non si scheggiano. Per evitare di sporcare, forate tenendo accostata la bocchetta di un aspirapolvere alla punta del trapano. Se dovete effettuare fori di diametro piuttosto largo (superiore ai 10 mm), per non rovinare il muro partite facendo il foro con punte più piccole, e incrementatene poco per volta il diametro. Per forare alla profondità desiderata usate l’asta che il trapano ha in dotazione o, se non l’avesse, potete segnare la punta con un pennarello alla misura che volete.

  • casa blu sicurezza Quante volte ci sentiamo al sicuro dentro casa nostra, ambiente confortevole e sereno, però cela molte situazioni insidiose nelle quali anche oggetti di tutti i giorni possono essere causa di gravi in...
  • ripostiglio ambiente ikea Quante volte non riusciamo a tenere tutto sotto controllo e una casa in perfetto ordine, avere la giusta sistemazione per gli oggetti di uso quotidiano che non sappiamo mai dove mettere, ritrovando tu...
  • cassaforte Sempre più spesso per gestire i nostri risparmi, oggetti di valore e quant’altro, si sceglie di inserire nelle mura dell’abitazione, una cassaforte.La cassaforte in casa è sicuramente una misura pro...
  • post it Sappiate che non c’è modo migliore per risparmiare in casa che l’essere sempre organizzati.E’ fondamentale per avere tutto sempre sotto controllo, da ciò che manca a ciò che abbiamo, per non comprar...

IB-Style - Cancello di sicurezza "Megane" bianco/grigio 74 - regolabile con estensione a 143 cm | 12 varianti | Senza trapano a pressione. Regolabile 102-115 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,95€


Forare con un trapano: Forare superfici dure

Se avete la necessità di forare con un trapano materiali di grosso spessore o che tendono a surriscaldarsi molto, come ad esempio delle lastre di vetro o di metallo, dovete tenere la punta e il foro costantemente lubrificati con l’apposito olio lubrorefrigerante per evitarne il surriscaldamento. Se dovete invece forare del legno, per evitare che si stacchi materiale dall’estremità opposta a quella di foratura, si consiglia di fissare un altro pezzo di legno al di sotto di quello che dovete forare (possibilmente fissato con un morsetto). Se ciò risultasse impraticabile, potete forare finché la punta esce dal legno e ripassare il foro dalla parte opposta. Ogni dieci secondi dovreste fermarvi e far raffreddare la punta all’aria o con acqua, per evitare che il legno si bruci. Se non utilizzate un trapano da banco o a colonna, per fare fori non perpendicolari alla superficie vi conviene fissare un pezzo di legno tagliato con l’inclinazione desiderata accanto al foro, appoggiare la punta contro di esso e utilizzarlo come guida.