Tecniche di pittura

Tecnica di pittura pareti

Tra le tante tecniche di pittura delle pareti, quella "a rullo" è la più adoperata. Questa tipologia di pittura è relativamente semplice da utilizzare e permette di riprodurre svariati effetti pittorici in base al tipo di rullo prescelto. I più comuni sono: il rullo liscio, scamosciato, a nido d’ape, a frange e il rullo increspato. Una volta imbevuto il rullo nel colore prescelto e accuratamente diluito si procede a pitturare la parete in maniera regolare e unifore, stando ben attenti a non sovrappore le varie passate tra loro. Un’altra tecnica di pittura delle pareti è la spugnatura che, per molti, può risultare persino più facile della tecnica a rullo. Si intinge la spugna nella pittura, si strizza alcune volte in modo da renderla più morbida e si tampona leggermente la superficie da colorare.

Foto Ristrutturazioneimmobili.it

Esempio di pittura a rullo

Pittura con gli acrilici

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,9€
(Risparmi 2,1€)


Tecniche di pittura per interni

Ambientazione pittorica da interno Una delle tecniche di pittura da interno più belle è la velatura. Questa prevede l’impiego di alcuni strumenti come pennelli di varie misure, pennellesse, spugne o panni e, in base al tipo di attrezzo utilizzato, si ottengono finiture differenti. Inizialmente si passa della carta vetrata a grana fine sulla zona da pitturare per far diventare la parete liscia. Fatto ciò si applica una mano di colore uniforme sulla superficie da dipingere e, una volta asciugato il fondo, si prosegue con la velatura. Per ottenere un risultato ottimale è bene realizzare la velatura con una tinta contrastante rispetto al colore della base. Un’altra tecnica di pittura da interno è il "parato" che si esegue con un pennello da battitura che trascina la pittura dall’alto verso il basso formando delle righe verticali.

  • pittura pareti Per pitturare le pareti non basta prendere un pennello e dare il via alla spennellatura, bisogna invece preparare adeguatamente la base da dipingere.Facciamo attenzione allo stato del nostro support...
  • post it Sappiate che non c’è modo migliore per risparmiare in casa che l’essere sempre organizzati.E’ fondamentale per avere tutto sempre sotto controllo, da ciò che manca a ciò che abbiamo, per non comprar...
  • negozio on line Sempre più spesso internet e la rete stanno entrando nelle nostre case, nel nostro quotidiano e nella nostra vita. Una volta erano i libri, i maggiori fornitori di notizie, oggi, la rete. Se ci serve ...
  • hand key Dobbiamo sapere che esiste la possibilità di avere detrazioni fiscali quando eseguiamo lavori sulla casa, sia di natura di ristrutturazione sia energetica. La nuova circolare dell'Agenzia delle Entrat...

Prospettiva, profondità e distanza

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14€


Nuove tecniche di pittura per interni

Realizzazione con l'uso di stencil Tra le nuove tecniche di pittura per interni le più alla moda sono: il marmorino, l' Alphaelegance e lo stencil. Il marmorino conferisce alla parete un effetto brillante e striato che la rendono simile al marmo. I colori vanno dal beige alle tinte bambù e al tatto la superficie dipinta con questo metodo si presenta satinata e liscia e si addice a qualsiasi stile di arredamento. L’Alphaelegance si impiega per creare sulla parete un continuo movimento di sfumature e trasparenze che donano all’ambiente un tocco di eleganza e raffinatezza. Questo stile di pittura si accosta bene a qualsiasi tipo di arredamento ed è possibile creare anche degli effetti madreperlacei molto ricercati. Lo stencil ("stampino") è quella nuova tecnica di pittura da interno che riproduce qualsiasi tipo di disegno murale a seconda dei gusti personali.


Tecniche di pittura per bambini

I bambini amano disegnare sporacndosi Le tecniche di pittura per bambini sono infinite perché i più piccoli sono dei geni creativi in grado di colorare nei modi più fantasiosi e impensabili. Un metodo che piace tanto ai bimbi è di utilizzare la carta velina per disegnare divertendosi. Si utilizzano: un comune spruzzino riempito d’acqua, un cartoncino bianco e tanta carta velina colorata. Sul cartoncino si andranno a sovrapporre i pezzi di carta velina strappati a mano e dopodiché si spruzza l’acqua sulla superficie creata. Fatto ciò, si toglie carta e il risultato sarà una cromia di colori che lascerà esterrefatti i bambini. Un’altra tecnica di pittura è di dipingere direttamente inzuppando le mani nel colore: in commercio esistono quelli acrilici adatti proprio ai piccini che non sono tossici per la pelle e sono facilmente lavabili.