Lucernario

Scegliere il lucernario

I lucernari sono finestre per il tetto o il sottotetto, e in quanto tali devono venire scelti di dimensioni adeguate a seconda di come si utilizza il sottotetto: se l’ambiente è adibito a soffitta o deposito, è obbligatorio per legge posizionare almeno un lucernario di misura 50x60, per poter accedere al tetto; se invece si vive nel sottotetto è opportuno aprire un numero di lucernari sufficiente ad illuminare adeguatamente ogni ambiente. Oltre che il numero dei lucernari è importante scegliere con cura anche le dimensioni di ogni singolo elemento, tenendo conto anche del ricambio d’aria che possono portare alle stanze sottostanti, che in genere è minore rispetto a quello di una comune finestra. Esistono vari tipi di lucernari, che si differenziano per il tipo di apertura: i lucernari a bilico, o basculanti; lucernari a vasistas; lucernari con apertura a vasistas e basculante; lucernari a libro. Se è necessario un accesso al tetto l’apertura deve essere a libro, per permettere di utilizzare la finestra come uscita.http://www.homeownercare.com/
Lucernari

Tesa 55924-21-00 Zanzariera riflettente per lucernario, 120x140 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,4€


Lucernario tetto

Stanza luminosa con lucernari I lucernari vengono installati sul tetto, per poter ispezionare la copertura in caso di guasti o tegole rotte, ma anche per illuminare i locali sottostanti. Se si desidera abitare nel sottotetto, è chiaro che tali finestre aperte nel tetto dovranno avere una dimensione adeguata, anche considerando il fatto che il ricambio d’aria permesso da un lucernario è decisamente minore a quello che otteniamo grazie ad una finestra convenzionale. Fino a qualche anno fa, i lucernari erano finestre molto costose, e le materie prime utilizzate per costruirli non permettevano aperture molto grandi; oggi è possibile aprire nel tetto lucernari di ogni dimensione e misura, in modo da permettere l’entrata di luce ed aria anche in locali ampi, come dei loft mansardati. Oggi è anche possibile dotare queste aperture di sensori, che fanno in modo che si aprano e chiudano in autonomia, in caso di sole o pioggia, evitando seri danni all’appartamento. Le finestre del lucernaio possono anche essere dotate di vetri oscuranti, che fanno entrare una ridotta quantità di raggi solari, per meglio regolare la temperatura all’interno.http://www.zephyrthomas.com/

    Liedeco lucernario cieco m. lato. 61,3 x 94,0 centimetri binario di guida Fb. beige

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 44,79€
    (Risparmi 2,3€)


    Lucernario Velux

    Finestra da tetto Se cercate un lucernario Velux, il rivenditore vi dichiarerà subito che Velux non produce lucernari, ma finestre per tetto, ad indicare che la posa di questo tipo di lucernari garantisce tutte le comodità e le funzioni di una comune finestra, per quanto riguarda la maneggevolezza, la quantità di aria fresca che entra dall’apertura e la luce naturale di cui il lucernario ci permette di godere. Da oltre sessant’anni Velux produce lucernari di alta qualità, dotati di ogni ritrovato tecnologico contemporaneo, dall’apertura a vasistas o a bilico, fino ai sensori di pioggia, ed all’automazione per la chiusura. I prodotti Velux sono disponibili anche come upgrade di lucernari già esistenti: è possibile acquistare solo i sensori di pioggia, o i rivestimenti esterni per il tetto, ed applicarli al lucernario già presente in casa. I prodotti di questa azienda, leader nel settore, sono così diffusi in Italia, che spesso il termine Velux è sinonimo di lucernario.http://www.ferlegnosnc.it/


    Costo lucernario

    Lucernario appena posato Il costo del lucernario dipende da molti fattori; prima di tutto dalle dimensioni della finestra: partendo da un minimo di 45 cm per 55 cm, possiamo arrivare a lucernari grandi anche 70 cm per 90 cm; chiaramente il costo aumenta di molto anche se desideriamo un serramento in metallo, in policarbonato o in legno. Se dobbiamo anche aprire l’apertura nel tetto, il costo lievita ulteriormente, e di quanto dipende dal tipo di copertura presente sulla nostra casa, e dobbiamo considerare anche che in questi casi è obbligatorio presentare istanza all’Ufficio Tecnico del proprio comune per opere di manutenzione straordinaria. Incidono poi sul costo totale anche le varie automazioni inserite, dall’apertura elettrica, ai sensori di pioggia, fino ai vetri che si oscurano in caso di forte insolazione. Purtroppo aprire un lucernario nel tetto non è un’operazione che si può compiere con del fai da te, è necessario contattare dei professionisti, per avere una chiusura impermeabile e resistente alle intemperie.http://www.popularmechanics.com/