Sedie da giardino in plastica

Un materiale quotidianamente sconosciuto

Quanti di noi conoscono la vera natura dei materiali plastici?

Generalmente si pensa alle plastiche, come plasticaccia, materiale da riciclare, materiale unicamente utilizzabile per imballi e se impiegato in arredi o altro, sicuramente di basso livello.

Non è così, per lo meno non sempre. C’è chi, sulla plastica ha fondato le proprie radici culturali.

La plastica, o materiale polimerico, è come tutte le cose, costituito da diverse classi: esistono moltissimi materiali plastici, alcuni dei quali, con caratteristiche veramente impensabili. Certo, conosciamo i polimeri di massa, come polietilene, polipropilene o polistirolo, ma la plastica non è solo questo.

Molto spesso ci troviamo a contatto con pregiatissimi tecnopolimeri di cui forse, nemmeno siamo a conoscenza. Anche la Nasa studia, ricerca e impiega plastiche come superpolimeri, polimeri avanzati e altro, ma il termine plastica, nonostante tutto, detiene sempre una connotazione non eccessivamente positiva. Vediamo oltre. I policarbonati, ad esempio, sono classificati come tecnopolimeri, e parte delle sedie da giardino in plastica realizzate, impiegano anche questo materiale.

In foto: sedia Vegetal di Vitra

sedia vitra

Sedia poltrona da giardino economica in plastica/resina confezione da 6 pezzi offerta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 86,5€


Il design e i polimeri di alto livello

sedia kate Nella storia del design molto si è speso per lo studio delle materie plastiche tanto che qualcuno ci ha fondato su un’azienda, tutt’ora attiva. L’ingegnere chimico, Giulio Castelli e la sua Kartell.

Non è stato però l’unico a sperimentare in questo ambito. Molti altri designer, architetti e progettisti hanno donato il loro tempo per la ricerca materoplastica.

Vediamo ora qualche esempio di sedia da giardino in plastica, di cui potremo specificare il materiale.

Possiamo citare la fluida ed elegante sedia Kate, di Zanotta, che per realizzarla impiega come “plastica” la poliammide, un tecnopolimero, per l’appunto.

Stesso materiale, per la poltrona prodotta da Vitra, Sedia Vegetal. Dalla forma Arborescente seduta e schienale si fondono in un groviglio apparente di rami stilizzati: forma organica e fluida, resiste di gran lunga alle sollecitazioni.

Molto spesso inoltre, come nel caso della Panton Chair prodotta da Vitra, la particolarità non consiste nel materiale pregiato o meno, ma nell’innovazione della produzione: questa è stata infatti la prima sedia realizzata unicamente da un foglio di materiale plastico stampata e curvata. Più che la forma, il materiale o altro, in questi casi si deve celebrare il genio del suo creatore, che ci ha lasciato un pezzo unico.

In foto: sedia Kate di Zanotta

  • poltrona kartell In un mondo in cui si corre solamente, in cui i fast food sono i punti ristoro più frequentati, è il momento di prendersi una piccola pausa ogni tanto, tirare un sospiro di sollievo e rilassarsi: meri...
  • recinzione piscina Sempre più spesso la necessità di chiudere i propri spazi, segnalare la proprietà privata con cinzioni, diventa quasi la normalità.Dal classico recinto a palizzata di una volta e dalla semplice rete...
  • armadio per esterni Mai sottovalutare il nostro spazio esterno: è un ambiente vivibile tanto quanto quello interno, se non di più nel periodo caldo.E’ importante che sia tutto in ordine per una buona percezione sensori...
  • borsa pic nic Quanto spesso ci rendiamo conto di quanto siano noiosi tutti questi pranzi organizzati, ristoranti, agriturismi, pizzerie, e quanto invece sia fuori dal comune, l’usanza che si sta perdendo di andare ...

Set completo valigetta tavolo con sgabelli pieghevole blu per pic nic campeggio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,01€


Sedie da giardino in plastica: Sedie di qualità tra le sconosciute

Sedia esterno Quando decidiamo di propendere per una classica sedia da giardino, che non sia pezzo di design o altro, ci rechiamo da un rivenditore, e troviamo davanti a noi ampia gamma. Prezzi che variano dai 15 euro ai 100. Perché? Tutto sta nella tipologia di materiale impiegato, ovviamente.

Se prendiamo in considerazione ad esempio la casa produttrice Grand Soleil, propone diverse gamme di prezzi e materiali. Per le plastiche di qualità, ci propone la “duraresina”, ad esempio, che non fa parte dei materiali plastici ma ricade nella categoria dei compositi, materiali costituiti da una fibra in genere resina epossidica, con una fibra di strutturazione. Alta qualità materica, passata per plasticona se non si considera il prezzo, che ovviamente sale di livello.

In foto: sedia da esterno modello Premiere di Grand Soleil