Piscina

Normativa e legislazione

Grazie alla sua estetica e alla bellezza che dona al giardino, del quale diventa parte integrante, la piscina interrata è decisamente la più desiderata. Il problema più grande di chi sceglie di realizzare questa tipologia di prodotto è di carattere legislativo. In Italia la normativa non è chiara ed ottenere il permesso edilizio, rilasciato dal comune, è un processo che richiede tempo. È essenzialmente questo il motivo per cui chi desidera una piscina utilizzabile per l’estate deve iniziare la preparazione di pratiche e la richiesta di permessi in autunno. Nella maggior parte dei casi è comunque sufficiente presentare in comune una dichiarazione di inizio attività (DIA) a cui deve poi essere aggiunta, nella maggior parte dei casi, una autorizzazione ambientale.

piscina con sdraio

Intex 28404 - Pure Spa Bubble Therapy con Pompa, Riscaldatore e Sistema Purificazione Acqua, 1.91x0.71cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 399€


Posizione

piscina in giardino Il primo consiglio che viene dato a chi decide di acquistare una piscina è quello di posizionarla nel luogo più soleggiato del giardino. Se la piscina verrà invece posizionata in un ambiente interno, è necessario che l’ambiente sia dotato di riscaldamento e di un valido sistema di deumidificazione. La zona circostante la vasca deve naturalmente essere pavimentata, evitando così l’entrata in acqua di corpi estranei (quali terra, erba, ecc…) e permettendo una buona pulizia del bordo.


  • Piscina rigida fuori terra intex Le piscine fuori terra sono vasche di semplice installazione per la quale non è richiesto alcun permesso o intervento sul terreno. Sono smontabili e la loro installazione si presenta estremamente semp...
  • Piscina interrata in giardino Se avete un giardino abbastanza grande, l'ideale per renderlo maggiormente vivibile e originale è pensare alla realizzazione di una piscina interrata. La comodità di una piscina del genere è indiscuti...
  • minipiscina in rattan da esterno Per la calura estiva, nei giorni torridi e insopportabili, la soluzione esiste: installare una minipiscina da esterno. Sul terrazzo di casa, nel vostro prato, in giardino o sotto uno spazio coperto, i...
  • piscina tonda Quando pensiamo alle piscine da giardino, ci vengono subito in mente enormi vasche incassate nel terreno, dai costi insostenibili e dalla manutenzione esageratamente inappropriata. In realtà non è s...

Dicloro 56% cloro granulare pulizia igiene manutenzione acqua piscina kg 10

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37,5€


Piscina: Tipologie

giardino con piscina Le piscine interrate possono essere realizzate in vetroresina, in acciaio inox oppure in cemento armato. Chi decide di realizzare una piscina interrata dovrà prima valutare vantaggi e lacune di ogni tipologia di materiale. Le piscine in cemento armato sono sicuramente le più versatili, ma anche le meno economiche e quelle di più complicata realizzazione. Una piscina in acciaio inox è molto più veloce da costruire ma decisamente meno versatile rispetto a quella in cemento armato. Le piscine in vetroresina infine, dopo essere state posate, non richiedono finiture aggiuntive. Il punto di forza delle vasche realizzate in questo materiale è quindi quello di avere contenuti tempi di realizzazione. Gli svantaggi di questa tipologia di prodotto sono però numerosi; primo fra tutti il problema dimensionale. Chi opta per la realizzazione di una piscina in vetroresina è a conoscenza del fatto che non avrà mai una piscina di grandi dimensioni in quanto le vasche sono realizzate in unico blocco e vengono trasportate su strada.

Qualsiasi tipologia verrà scelta, sarà necessaria una costante manutenzione per la pulizia e per il trattamento delle acque, in modo da evitare la formazione di alghe, depositi e fanghi e limitare la presenza di fogliame (se posizionata in ambiente esterno). Il dosaggio dei prodotti chimici per la sanificazione dell'acqua può avvenire sia manualmente che in modo automatico.

Molto importante è la scelta della forma della piscina. Le forme possono essere regolari, con indiscussi vantaggi legati all’illuminazione, alla circolazione dell’acqua e alla possibilità di nuotare come in una piscina di un centro sportivo, oppure irregolari, di maggior effetto ottico e con una grande capacità di adattarsi all’ambiente in cui vengono posizionate.

Selezionate le caratteristiche principali (forma e materiale) è il momento di decidere altri aspetti non meno importanti: gli accessori. Per gli amanti dei tuffi è d’obbligo prevedere un bel trampolino. Molte piscine hanno inoltre scivoli, che possono avere varie altezze, e funghi, una sorta si cascatelle a forma circolare che vengono utilizzate per il divertimento. Fra gli accessori è possibile scegliere anche il “nuoto contro corrente”, una sorta di sistema di idromassaggio che va alla stessa velocità di chi sta nuotando e può essere istallato anche in piscine di piccole dimensioni. Alcune piscine hanno delle bellissime scale incorporate, altre sono provviste di bocchette ad idromassaggio, altre ancora vantano sistemi di illuminazione eccezionali.

È questo il motivo per cui per realizzare una piscina bella e funzionale sono assolutamente necessarie conoscenze tecniche, esperienza e numerosissime idee di natura estetica.