Abbonamento tv

Rinnovo abbonamento tv

Il contratto televisivo permette di usufruire di diversi servizi, non solo riguardanti la visione dei canali televisivi, oggi con l'avvento del digitale terrestre molto più numerosi, ma anche l'ascolto della radio e dei siti internet di riferimento. L'offerta della Rai è molto ampia, abbracciando ogni forma di comunicazione, dalla più antica ossia la radio, alla più moderna ossia il web. L'abbonamento tv ha una durata annuale e si attiva automaticamente ogni volta che si fissa la residenza in un dato luogo e se ne da comunicazione all'ufficio anagrafe del comune. Per potere procedere al rinnovo dell'abbonamento e, soprattutto, per potere usufruire della visione e dell'ascolto di tali servizi è necessario effettuare il pagamento del canone annuale. Il canone è un tributo erogato dall'Agenzia delle Entrate che provvede ad inviarlo agli abbonati presso la propria abitazione a mezzo intimazione di pagamento. Trattandosi appunto di un tributo è necessario adempiere per tempo al suo versamento se non si vuole incorrere in sanzioni o in maggiorazioni. E' possibile richiedere una rateazione per effettuare il pagamento in due o più rate.
canone rai

Nido del Bimbo 1533 - [HAA] Fodera da Cuscino Fantasy in Stoffa - Misure 43 x 43 cm - Logo - Lavabili - Draghi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Disdetta abbonamento tv

canone Rai L'abbonamento tv si rinnova automaticamente ogni anno effettuando il pagamento del canone entro il termine del 31 Gennaio, qualora un abbonato volesse recedere dal contratto è tenuto a darne pronta comunicazione svolgendo degli adempimenti obbligatori. La comunicazione di disdetta deve essere fatta in tempo utile per il suo accoglimento, preventivamente rispetto al limite di scadenza del pagamento del canone, mediante un modulo scaricabile direttamente sul sito internet della Rai o reperibile presso le redazioni regionali. All'interno del modulo devono essere indicati i dati anagrafici, i riferimenti geografici e le motivazioni che hanno determinato la volontà di disattivare l'abbonamento, la comunicazione deve essere inviata senza ritardi a mezzo posta raccomandata con ricevuta di ritorno, a mezzo fax oppure tramite posta elettronica certificata. Con il ricevimento della disdetta la Rai provvede a verifica, qualora vi siano arretrati non pagati, procedendo all'automatica disattivazione dell'abbonamento.

  • Il cavallo della Rai di Piazza Mazzini a Roma Come disdire canone Rai: una domanda che più o meno ad intervalli regolari torna ad agitare l'opinione pubblica italiana. Molti utenti avvertono questo balzello come una tassa estremamente ingiusta, s...
  • logo della rai, radio televisione italiana Il 31 gennaio scade il termine ultimo per pagare il canone Rai. Il canone Rai, il cui importo annuale è di 113,50 euro, deve essere obbligatoriamente pagato da tutti coloro che possiedono nella propri...
  • Cambio di residenza Quando si effettua un cambio residenza, bisogna stare attenti a fare tutte le dovute comunicazioni per non rischiare multe o sanzioni per mancati pagamenti. Tra i contributi che rischiamo di non pagar...
  • Logo RAI Il canone RAI, noto anche come canone televisivo, è un'imposta relativa alla detenzione di un qualsiasi apparecchio televisivo, o anche solo in grado di poter trasmettere programmi televisivi. Non ...

Nido del Bimbo 1542 - [HLOME] Fodera da Cuscino Fantasy in Stoffa - Misure 43 x 43 cm - Logo - Lavabili - Draghi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Abbonamento televisione

Rai Radio Televisione Italiana L'abbonamento tv consiste in un contratto che prevede l'erogazione di un servizio consistente nella trasmissione di contenuti audio e video tramite i supporti presenti, ha una durata annuale e prevede un rinnovo tacito, mediante il pagamento del canone annuale. Il canone Rai è un tributo e come tale esiste l'obbligo assoluto di pagarlo perchè fondato sul semplice possesso di un apparecchio radio-televisivo, indipendentemente dal consumo o dalla quantità di ore in cui viene o meno utilizzato. Il canone permette la visione dei canali televisivi trasmessi con il segnale del digitale terrestre, l'ascolto ai canali radiofonici e l'accesso ai siti internet. L'Agenzia delle Entrate provvede all'invio delle intimazioni di pagamento presso il domicilio dell'abbonato che deve effettuare il versamento del canone dovuto entro la data del 31 Gennaio per non incorrere in sanzioni. Per coloro che ne facciano richiesta è possibile ripartire il pagamento in due o quattro rate in modo tale da dilazionare la spesa lungo tutto l'arco dell'anno e non in un'unica soluzione.


Abbonamento tv: Pagamento abbonamento tv

Canone Rai Il canone della televisione è un tributo che viene erogato dall'Agenzia delle Entrate e spedito mediante intimazione di pagamento presso il domicilio dell'abbonato che è obbligato a pagare entro il termine fissato al 31 Gennaio. L'obbligo al pagamento scaturisce automaticamente per il solo possesso dell'apparecchio radio-televisivo, indipendentemente dall'uso e dai consumi che se ne fa ma semplicemente per averli funzionanti in casa. Il pagamento dell'abbonamento tv può essere fatto in un'unica soluzione, entro e non oltre il termine previsto, oppure, per coloro che ne facciano richiesta, in due o quattro rate, distribuite durante tutto l'arco dell'anno. Il pagamento del canone consente la visione dei canali televisivi, l'ascolto dei canali radiofonici e l'accesso ai siti internet della Rai. Per coloro che non vogliano proseguire nell'usufruire dell'abbonamento devono darne pronta disdetta entro il termine di scadenza, e comunque ampiamente prima del termine di rinnovo del 31 Gennaio, onde consentire agli uffici amministrativi della Rai di espletare le pratiche necessarie per la disattivazione.