Pareti divisorie

Una comoda soluzione abitativa

Le pareti divisorie rappresentano delle soluzioni ideali per chi vuole modificare lo spazio di un'abitazione ricavando più camere. Spesso queste operazioni sono legate a esigenze di diverso tipo, come l'ampliamento del nucleo famigliare oppure l'esigenza di ottenere qualche camera in più. Solitamente le pareti divisorie sono costruite con dei materiali differenti dai classici muri; il cartongesso, ad esempio, è uno di questi ed è forse la soluzione più utilizzata grazie a caratteristiche come convenienza e praticità; infatti, una volta tirata su una parete con questo materiale, sarà possibile modificarla in un secondo momento. Prima di passare all'azione, ogni utente dovrebbe informarsi per bene sulle normative burocratiche e le autorizzazioni in materia edilizia che regolano la modifica dell'ampiezza di uno spazio abitativo.

Ottenuti i permessi, bisognerà valutare tutta una serie di specifiche tecniche che serviranno per esempio a valutare se la nuova parete verrà sorretta dal pavimento su cui poggerà, evitando così danni postumi. Questa tipologia di problema può verificarsi in contesti abitativi che non siano al primo piano; se invece si tratta di quest'ultimo solitamente la verifica non è necessaria.

Dopo aver effettuato controlli di natura burocratica è possibile procedere con gli step successivi.

pareti divisorie

PANNELLO ESPOSITORE PARETE DIVISORIA PER UFFICIO, FIERE, CONGRESSI - BIANCO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 128,99€


Pareti divisorie permanenti o rimovibili

pareti mobili Molto importante, prima di iniziare a innalzare la nuova parete, è il controllo approfondito di condutture e impianti elettrici murati. Bisognerà avere una chiara percezione dello spazio che si andrà a creare e dello spazio che occuperà l'arredamento, in modo da non costruire una stanza che alla fine dei lavori risulti invivibile.

Grazie a questi accorgimenti si potranno costruire delle pareti divisorie permanenti o rimovibili. Sono soluzioni che spesso vengono impiegate anche all'interno di aziende; infatti non è raro vedere queste ultime che, per andare incontro all'ampliamento del proprio organico, facciano dei piccoli lavori di ristrutturazione in modo da ottenere più uffici.

In contesti abitativi, spesso l'interesse cade non solo sulla grandezza della stanza che si andrà a creare ma anche su problematiche di natura termo-acustica. Per ovviare il problema, ci sono aziende che mettono in commercio dei pannelli progettati unicamente per questo genere di cose.

Grazie all'ampia gamma di prodotti presenti sul mercato, il consumatore può scegliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze; la grossa offerta presente sul mercato permetterà non solo di scegliere l'opzione che soddisfi sul piano pratico, ma anche su quello estetico. Per gli amanti del design e dell'arredamento, esistono alcune soluzioni con porta scorrevole rientrante dentro la parete, oppure con porta che scorre lungo di essa.

  • giappone Le classiche pareti divisorie che s’impiegano in casa sono realizzate in muratura e servono per dividere gli spazi e gli ambienti, come le stanze da letto, il bagno oppure la cucina o la zona giorno. ...
  • tunnel solare velux lovegrove Il fabbisogno dell’uomo di luce solare ogni giorno è una cosa che non va sottovalutata: questo implica un’esposizione di almeno mezz’ora di energia solare diretta ogni giorno, per tutto l’anno. Neg...

AVANTI TRENDSTORE - Pannello salvavista in legno di pino 180 x 180cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37,99€
(Risparmi 52€)


Un'amoia gamma di modelli

pareti divisorie Come è stato appena accennato, sono davvero tanti i modelli che si possono acquistare sia sul web che recandosi da qualche rivenditore autorizzato. Grazie all'evolversi dei gusti di ogni consumatore, spesso associati al progresso tecnico, sono stati messi sul mercato alcuni modelli di pareti divisorie che consentono l'inserimento di cavi, l'installazione di impianti elettrici o modelli più robusti e resistenti che danno la possibilità di appenderci pensili e mensole.

Con l'aumento dei vantaggi di questi prodotti, sono state ideate pareti che consentono di inserire elementi funzionali e comunicanti con le stanze adiacenti, come vetri scorrevoli o vetri passavoce. Ecco quindi che le possibilità di personalizzare lo spazio non vengono meno e in più si avrà, rispetto ai vecchi modelli, opzioni in più.

Per chi non vuole innalzare nuovi muri, esistono comode e pratiche soluzioni come le "pareti divisorie mobili": articoli maneggevoli e poco ingombranti che offrono la possibilità di ottenere nuovi spazi, dividere delle zone di lavoro oppure creare delle affascinanti soluzioni d'arredo. I materiali che compongono quest'ultimi sono tanti e comprendono: legno, metallo, vetro, vetroresina, plastica o plexiglass. Ogni materiale ovviamente è pensato per soddisfare qualsiasi tipologia di esigenza: da quelle domestiche a quelle lavorative.

Naturalmente sarà anche possibile tinteggiare queste nuove strutture adattandole ai colori delle pareti preesistenti, o creare dei giochi cromatici che andranno a risaltare l'estetica della nuova camera.

Le offerte on line sono tante e vantaggiose e permetteranno di selezionare quella più economica che risponde alle richieste del cliente; questo perché a differente del negozio di arredamento di una qualsiasi città, vi troverete di fronte a una vasta concorrenza che non solo cercherà di presentarvi la soluzione migliore, ma soprattutto vi darà la possibilità di gustarvi, comodamente da casa, le photogallery, funzionale per comprendere nel dettaglio come meglio utilizzarle.

Quindi se non avete le idee chiare su come e dove costruirla (se dovesse trattarsi di una parete fissa) o dove posizionarle (nel caso di una mobile), prendete ispirazione da qualche catalogo on line o chiedere consiglio a qualche esperto consulente.