Classe energetica casa

Classe energetica case

Chi si trovasse ad acquistare un'abitazione, o a costruirla, o anche a ristrutturarla, da un po' di anni deve necessariamente tener conto della classe energetica casa.

La certificazione energetica è una procedura che ha lo scopo di valutare il rendimento energetico degli edifici, siano essi uffici, abitazioni o altro.

Essa dovrebbe determinare la quantità di energia necessaria a mantenere il microclima interno dell'edificio. La classe energetica, valutata da A (casa meno dispendiosa) a G (casa più dispendiosa) è quindi stimata attraverso alcuni parametri, e certificata dall'Attestato di Certificazione Energetica.

L'attenzione che viene posta su questi parametri a livello di tutta la Comunità Europea è dovuta al fatto che il 40% dei consumi di energia all'interno della CE sono da attribuirsi proprio al settore residenziale e terziario, in particolare agli edifici. Da qui l'urgenza di normative volte al risparmio energetico internazionale.

classi energetiche casa

Amir termometro igrometro Home comfort monitor digitale per temperatura e umidità con grande schermo LCD, min/max Records, accurate, ° C/° F interruttore, per auto, casa, ufficio, ecc., classe energetica A +]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Attestato di Prestazione Energetica

Impianto fotovoltaico L'Attestato di Prestazione Energetica ha validità dieci anni ed è un documento ufficiale. Esso può essere redatto da un soggetto accreditato oppure da organismi riconosciuti. Esso al momento è necessario in alcune circostanze, che in futuro potrebbero aumentare.

Per prima cosa, l'Attestato è obbligatorio per gli attestato notarili di compravendita (rogiti) in cui viene dichiarata la classe energetica casa.

Se esso dovesse venire a mancare, sono previste sanzioni per entrambe le parti che vanno dai 3.000 ai 18.000 euro.

L'Attestato di Prestazione Energetica inoltre è necessario alla stipula di contratti d'affitto. Anche qui sono previste sanzioni per entrambe le parti, fino a 4.000 euro, qualora venisse a mancare.

L'APE è poi parte integrante della documentazione dovuta per ottenere sgravi fiscali, ovvero per l'accesso alle detrazioni del 65% sull'IRPEF.Dal 1° gennaio 2012, inoltre, è obbligatorio indicare la classe energetica degli edifici nella pubblicazione di annunci immobiliari.

Infine, l'Attestato di Prestazione Energetica è necessario qualora si volessero richiedere gli incentivi statali sull'energia prodotti da impianti fotovoltaici.

  • Classe energetica La classe energetica di un edificio, è una tabella che indica le diverse categorie a cui può appartenere un immobile, ed ogni categoria corrisponde a valori di consumi più o meno bassi. Attraverso que...
  • Classi energetiche degli immobili in relazione ai consumi annui Conoscere la classe energetica degli immobili serve a un duplice scopo: migliorarne l'efficienza energetica, intervenendo sulla struttura e limitando il fabbisogno di energia, e aumentarne il valore d...
  • Classi energetiche casa Le abitazioni possono venire classificate in base alle classe energetiche celle case; tali classi vengono attribuite da un professionista abilitato, che rilascia una certificazione, indicante la class...
  • classe energetica casa Individuare la classe energetica casa è importante al fine di abbassare i livelli di emissioni nocive e migliorare l'efficienza energetica dell'edificio. La classe energetica può differire in base all...

3d 7 colori di luce lampada di notte scheda in forma di globo dell' Europa decorazione della casa [classe energetica A +]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,99€


Classe energetica e consumi

Classi energetiche case Esiste uno stretto rapporto tra la classe energetica casa e i consumi di un edificio.

Infatti, essa viene stabilita in base al consumo di combustibile necessario in un anno per riscaldare un metro cubo di abitazione.

I consumi, però, possono dipendere anche dall'ubicazione geografica della casa; di conseguenza, gli interventi di ristrutturazione necessari per raggiungere le classi energetiche più elevate sono più costosi nelle zone più fredde, per esempio nelle zone alpine.

Di contro, però, si deve considerare che il risparmio energetico di ritorno sarà molto più rapido e consistente proprio nelle zone più fredde.

Un esempio della differenza di consumo energetico di diverse abitazioni può rendere meglio l'idea: una casa di 150 mq vecchia di 40 anni che si trovi in pianura padana consumerà circa 3.300 metri cubi di gas l'anno per il riscaldamento; un'abitazione equivalente costruita seconto i criteri del DPR 412/1993 e con interventi di isolamento termico quali doppi vetri e infissi isolanti consumerà circa 1.500 metri cubi di gas, quindi meno della metà.


Classe energetica casa: Quantificare le spese energetiche

Classe energetica e ambiente Se le nuove normative possono sembrare una lungaggine burocratica, è pur vero che l'introduzione della classificazione energetica delle abitazioni permette di quantificare le spese energetiche. Conoscere la classe energetica casa, infatti, dà subito l'idea di quale sarà la spesa annua per il mantenimento di un clima confortevole nell'ambiente domestico.

Acquistare una casa in classe A, B o C porterà nel tempo ad un risparmio effettivo rispetto all'acquisto di un'abitazione in classe G; inoltre, se si decide di ristrutturare casa con lavori volti a portarla in classe energetica più alta, si può usufruire degli ecoincentivi e risparmiare così due volte: la prima sugli interventi stessi, e la seconda nel tempo, con il risparmio energetico sul riscaldamento.

Inoltre non si deve dimenticare che una casa in classe energetica alta ha un valore di mercato maggiore.