Il massetto

Massetto a secco

Il massetto è uno strato di materiale vario, che si interpone tra il solaio grezzo e la futura pavimentazione; tradizionalmente questa struttura viene preparata con una miscela cementizia, tipo malta, costituita da cemento, sabbia e acqua, in dosi varabili.

Alla miscela si aggiungono sabbie diverse, per facilitare la posa o per migliorare l'isolamento del solaio.

I massetti cementizi tradizionali possono venire arricchiti di acqua e materiali fluidificanti, che permettono la posa di uno strato autolivellante, che si distribuisce uniformemente lungo la superficie.

Il tipo più innovativo è detto a secco, in quanto la miscela di materiali granulari contiene piccole quantità di acqua, e va pressata sul sottofondo, in modo da creare uno strato compatto e durevole.

Lo spessore dipende dalle esigenze successive, cioè dal tipo di pavimentazione che verrà posato, o dalla presenza di tubature all'interno. Il massetto a secco in genere permette di cominciare la posa della pavimentazione pochi giorni dopo la posa, in quanto in meno di una settimana risulta perfettamente asciutto e coeso.

Posa del massetto

sourcingmap® 180mm x 11mm Aerazione Lattice Pavimento Autolivellante Massetto Con punte Roller

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,67€


Massetto per pavimenti

Massetto Il massetto che dovrà accogliere la pavimentazione deve avere delle caratteristiche peculiari, senza cui i lavori successivi di finitura della casa possono manifestare evidenti problematiche.

Prima di tutto, dopo aver posato qualsiasi sottofondo, è bene attendere che sia perfettamente asciutto e pronto, prima di procedere con qualsivoglia lavoro, per evitare di creare affossamenti irreparabili all'interno della superficie.

Sul questo verranno incollate le piastrelle della pavimentazione, utilizzando appositi materiali; per effettuare tale operazione, il piano deve essere liscio e pulito, e soprattutto perfettamente livellato.

Eventuali dislivelli, dossi o cunette, anche impercettibili, sulla superficie, possono risultare evidenti dislivelli nella futura pavimentazione, dove diverrebbe assai arduo posizionare mobili o altre strutture.

Per questo motivo il posatore deve avere sempre con sé una livella, per controllare costantemente che il massetto per pavimentazione sia perfettamente orizzontale.

  • ceramica La ceramica rappresenta un tipo di rivestimento per la casa capace di offrire una gamma pressoché infinita di formati, colori, forma, misure, decori. La ceramica è quindi un rivestimento adatto ad ogn...
  • pavimento in resina La resina, sostanza di origine vegetale o riprodotta con processi di sintesi chimica, si apre a nuove applicazioni, anche in ambito domestico, dove costituisce una valida alternativa ad altri material...
  • parquet Grande varietà di essenze, finiture e tonalità: il parquet offre tutto questo a chi lo sceglie per i pavimenti di casa. Il parquet è un materiale durevole: la sua vita media raggiunge infatti i settan...
  • laminato Il laminato è un tipo di materiale che consente di realizzare o ristrutturare i pavimenti di casa contenendo i costi di realizzazione ed ottenendo effetti estetici molto simili ad altri materiali “nob...

Jantex massetto Stripper capacità: 5L.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 54,1€


Come fare un massetto

Posa del massetto La preparazione del massetto è indicata solo a chi ha molta dimestichezza con i lavori di bricolage, perché necessita di grande precisione e costanza; se non siete bravi nel fai da te, o non avete mai provato ad effettuare lavori di muratura, allora evitate, e contattate un bravo professionista.

Si procede prima alla miscelazione del prodotto: il materiale viene venduto in sacchi premiscelati di granulare misto a cemento o altro collante, cui si deve aggiungere acqua, in quantità variabile a seconda del tipo di sottofondo.

Una volta preparato il composto lo si deve stendere sulla superficie. Il sottofondo tradizionale va distribuito con l'ausilio di un lungo frattazzo o di una apposita asse in legno, controllando costantemente i livelli in tutta la stanza.

Il massetto autolivellante si distribuisce con una pala e un rastrello; mentre il quello a secco va pressato con macchinari dedicati. Se il fondo deve ricevere particolari pavimentazioni, è possibile ricoprirlo con pannelli perfettamente lisci, che facilitano la posa del rivestimento successivo.


Il massetto: Costo

Massetto autolivellante Il costo del massetto dipende soprattutto dalla tipologia prescelta: il materiale di cui sono composte le sabbie può cambiare molto, e ovviamente anche il prezzo.

Eventuali strutture interne ne modificano il costo: ad esempio il sottofondo da sovrapporre ad un impianto di riscaldamento a pavimento, o ad un vespaio per l'isolamento termico, deve venire posato con maggiore attenzione, e necessita di particolari materiali e di un lavoro di posa molto più lento.

I materiali tradizionali non sono eccessivamente costosi, e per ogni metro quadrato di superficie si spendono circa 4-10 euro, a seconda della miscela scelta. Oltre al prodotto da posare, bisogna contare le ore di lavoro del posatore, che possono essere anche molte, e quindi il costo finale può lievitare notevolmente.

Se avete molta dimestichezza con il bricolage potete pensare di posizionarlo da soli, ma considerate che ogni piccolo errore si ripercuote poi nella pavimentazione in modo assai evidente. Se sopra al fondo in cemento volete anche dei pannelli, chiaramente il prezzo a metro quadrato aumenta.