Quali lavori di casa eseguire in estate

Ordinare casa con il Decluttering

Chi non ha mai pensato di approfittare della pausa estiva per sistemare la casa?

La cosa più semplice consiste nell’eliminare il superfluo, ossia ciò che è diventato vecchio e inutile, Nei Paesi anglosassoni si parla di decluttering, ossia togliere quello che ingombra e di space cleaning ed è una vera e propria filosofia di vita.

Solo chi tende ad accumulare in modo patologico non riesce a liberarsi degli oggetti che non servono, ed è un problema serio poiché un ambiente ordinato ed essenziale è fondamentale per il benessere personale. Non necessariamente tutti gli arredi e gli oggetti inessenziali vanno buttati, alcuni possono venduti ai mercatini dell’usato oppure on line, altri donati.

Anche cantine, soffitte e box spesso sono luoghi di accumulo, la regola non cambia, sbarazzarsi di ciò che non serve.

Decluttering

Ecoart Adesivi Decorativi per Piastrelle, Adesivo da Parete, Piastrelle di Gel, Progettazione di Mosaico, Effetto 3d, Autoadesivo, per il Bagno o la Cucina, 25.4cm *25.4cm, 6 Fogli per Pacco (bianco e nero)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,99€
(Risparmi 19€)


Pitturare casa nei mesi estivi

pitturare casa Eseguire lavori in estate, generalmente senza particolare fretta, può far risparmiare in termini economici ed assicurare una migliore qualità degli interventi.

Da giugno a settembre si possono ritinteggiare le pareti di casa; le finestre, infatti, generalmente restano sempre aperte e se il tasso di umidità non è troppo elevato, la circolazione dell’aria fa asciugare le pitture velocemente.

Dopo aver preparato i muri con carta vetrata e stucco, si sceglie il tipo di materiale da usare; di solito vengono utilizzate le idropitture che possono essere lavabili, superlavabili, traspiranti, igienizzanti, antimuffa.

La tempera è una soluzione economica, ma è poco coprente quindi indicata soprattutto per ambienti non molto utilizzati o di servizio, come garage e cantine

La scelta del colore dipende non solo dai gusti personali, ma anche dal tipo e dalle dimensioni dell’ambiente, nonché dalla luce naturale. A titolo esemplificativo: i colori chiari, in particolare il bianco in tutte le sfumature, aumentano la luminosità e allargano visivamente i locali; le tinte fredde, come il blu, hanno un effetto rilassante; le tonalità scure di solito vengono usate per mettere in risalto una parete.


  • ristrutturazione Non è solo una questione estetica: programmare una serie di interventi di ristrutturazione e di miglioramenti, soprattutto quelli più invasivi e costosi, è spesso necessario per mantenere in efficienz...
  • ristrutturazione mansarde Con i sistemi radianti è possibile intervenire nel corso delle ristrutturazioni garantendo nell’intervento soluzioni per il riscaldamento/raffrescamento che assicurano il massimo risparmio energetico ...
  • progetto di una villa a como Cliente: PrivatoLocation: Mezzegra, Lago di Como, ItaliaTipo di intervento: Ristrutturazione, Lighting, Landscape, Interior DesignDurata progetto: Giugno 2010 - Marzo 2012Area: 532,90 mq inter...
  • Un'antica residenza di campagna, poi divenuta dimora estiva di una famiglia della borghesia milanese, oggi questo antico casale in tipico stile romagnolo è stato ristrutturato per ospitare l’abitazion...

Klarstein DryFy 30 • Deumidificatore a Compressione • 30 L/24h • 530 W• 80-100 m² (fino a 250 m3/h) • Timer • silenzioso • automatico e regolabile • Maniglia per un facile trasporto • Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 229,99€
(Risparmi 20€)


La bella stagione, un buon periodo per la manutenzione straordinaria in casa

manutenzione straordinaria in casa Durante il periodo estivo si possono cambiare infissie serramenti . I termini non sono sinonimi. L’infisso è il telaio, in legno, alluminio, pvc, plastica o acciaio, che viene agganciato alla muratura dell’edificio; i serramenti sono, ad esempio, le finestre, le porte, le persiane montate sulla struttura. Sostituire questi elementi in inverno non è opportuno visto che, tra l’altro, molti materiali, come l’alluminio, aumentano di volume con il crescere della temperatura esterna.

La bella stagione rappresenta il periodo migliore anche per le ristrutturazioni o per lavori importanti, ma meno impegnativi come il rimpiazzo delle tubature in bagno o la trasformazione della vasca in doccia; in questi casi è bene affidarsi a personale esperto e per ovviare ad inevitabili scomodità magari prendere qualche giorno di vacanza.

Tutte le opere vanno eseguite nel rispetto della normativa vigente tenendo conto anche del Glossario edilizia libera entrato in vigore il 22 aprile 2018 che contiene l’elenco dei lavori non soggetti a Cila, Scia e Permesso di costruire come, ad esempio, la sostituzione di pavimentazioni, il rifacimento di intonaci, la sostituzione di serramenti.

Per non incorrere in gravi disagi durante il periodo invernale, come rimanere al freddo o restare senza acqua calda, anche il cambio o la manutenzione della caldaia andrebbero fatti in estate. Ma non solo. Verso la fine di settembre i prezzi dei condizionatori cominciano a calare sensibilmente quindi può essere un buon momento per pensare ad installare un nuovo impianto.

Periodo adatto anche per la manutenzione di stufe e di camini.


Quali lavori di casa eseguire in estate: Lavori in giardino in estate

Lavori in giardino in estate Chi possiede un giardino può sfruttare l’inizio della stagione calda per eseguire, sempre nel rispetto della normativa vigente, alcuni lavori, ad esempio costruire un barbecue in muratura o installare un gazebo.

Importante anche la manutenzione del verde: costante innaffiatura dell’erba e dei fiori, potatura delle siepi, eliminazione delle erbacce, concimazione del terreno, specifici trattamenti con fungicidi.

Sul terrazzo si possono posare nuovi pavimenti, montare dei pergolati o semplicemente spostare dei vasi in base alle specifiche necessità di fiori e piante.

Settembre è un mese adatto alle potature e alle piantumazioni, sia in giardino, sia sul balcone.

Da non dimenticare il bonus verde, novità introdotta per il 2018, che prevede la detrazione del 36% di quanto viene speso per la riqualificazione del verde di giardini, terrazzi e balconi. Il massimo della spesa detraibile è pari a 5000 euro.