Guida alla scelta dei camini

Scegliere i camini

Scegliere i camini da installare presso la propria abitazione potrebbe essere difficoltoso. Tuttavia esistono alcune caratteristiche che tutti devono avere per inserirsi nell’ambiente che avete destinato allo scopo. I camini di ultima generazione dispongono di sistemi tecnologici alquanto sofisticati atti a potenziarne le funzionalità. Il focolare del caminetto è la prima cosa che deve essere valutata prima di acquistare uno di questi sistemi di riscaldamento. In genere sono realizzati in muratura e poi rivestiti con materiali all’altezza di sostenere per tempo prolungati temperature molto elevate che sfiorano approssimativamente i 1.200°C. I migliori rivestimenti sono in ghisa perché consentono un rilascio graduale del calore accumulato nel corso del tempo. Se avete un locale molto grande da scaldare o se avete intenzione di installare un caminetto in grado di alimentare i radiatori e di produrre acqua calda sanitaria, è meglio che orientate la vostra scelta verso un modello di grandi dimensioni. in questo modo non avrete la necessità di alimentare continuamente il focolare con legna per soddisfare in maniera adeguata le vostre aspettative.Fonte: hhttp://majesticproducts.com/
Camino moderno

Rebecca Srl Cornice Decorativa Caminetto Legno Bianco Design Contemporaneo Sala Soggiorno (Cod. RE4663)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 84,95€


Scaldare la casa con i camini

Caminetto a legna moderno Se fino a qualche anno fa era impensabile scaldare la casa con i camini, grazie ai nuovi metodi costruttivi e all’utilizzo di tecnologie apposite, i caminetti possono sostituire completamente i sistemi di riscaldamento a gasolio o a metano. I modelli aperti producono meno calore perché quello sviluppato all’interno della camera di combustione si disperde rapidamente nell’aria. Invece, quelli protetti con vetro termico, sfruttano al massimo il loro potenziale producendo una quantità di calore accomunabile a quelle delle stufe.Se l’abitazione è di piccole dimensioni e disposta su più piani, sarà sufficiente installare un normale camino al piano terra che non sia troppo vicino alle scale. In questo modo il calore prima riscalderà il locale nel quale è stato inserito e si dirigerà naturalmente verso l’alto contribuendo a far aumentare la temperatura nei locali sovrastanti.Invece, se la vostra casa è più grande, sarà necessario installare un termocaminetto. Questi dispositivi dispongono di apposite tubature che riescono ad alimentare i termosifoni e a produrre buoni quantitativi di acqua calda sanitaria.Fonte: http://decoration0.com/

  • termocamino MCZ Camini e stufe sono sistemi di riscaldamento che, grazie alle moderne tecnologie, sono oggi in grado di garantire il comfort termico necessario alla casa in tutta sicurezza, consentendo di risparmiare...
  • camino design Con l’arrivo della stagione invernale le giornate si accorciano e il tempo si raffredda sempre più. Cominciamo ad accendere il riscaldamento, ma resta un senso di freddezza in tutta casa, tanto da ten...
  • termocamino Spesso si pensa al camino come caldo focolare, ma il cui calore resti circoscritto alle aree della casa tangenti a esso. Molti non conoscono l’efficienza di un termocamino, che in alternativa o di sup...
  • tube Arredi outdoor, gazebi, set seduta, divani, chiase longue e molto altro, sono presenti nel nostro piacevolissimo spazio esterno, pronti a essere vissuti e goduti per tutto il periodo caldo che accompa...

2 x Spugna di ceramica camino bioetanolo biocaminetto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,83€


Come fare l'installazione

Esempio di camino moderno Se non avete idea di come fare l’installazione, ecco a voi qualche consiglio utile che vi aiuterà nel comprendere meglio questa operazione. Prima di mettere a dimora un qualsiasi caminetto, pur prefabbricato che sia, è necessario effettuare una verifica di compatibilità con la struttura che lo ospiterà seguendo scrupolosamente i parametri indicati nella normativa specifica Uni 10683.Il camino ha bisogno di essere posizionato al di sopra di solai molto resistenti che possano sorreggere bene tutto il suo peso strutturale. Inoltre il locale deve essere provvisto di canna fumaria e nel caso contrario, dovrà essere fatta realizzare da un professionista del settore. La presa d’aria frontale o laterale di cui il camino necessita, deve avere una larghezza che sia del 50% rispetto a quella della canna fumaria preesistente. L’aspetto strutturale che maggiormente vincola il posizionamento e quindi l'installazione dei caminetti è proprio la presenza della canna fumaria. Deve essere messaa preferibilmente in posizione verticale rispetto alla camera di combustione per garantire un eccellente funzionamento.Fonte: http://buildersinstalledproducts.net/


Guida alla scelta dei camini: I prezzi dei camini

Caminetto con camera di combustione chiusa con vetro termico I prezzi dei camini sono molto variabili e possono essere più o meno elevati a seconda della tipologia, della grandezza nonché in base alle tecnologie di cui dispongono. Sul costo finale incide pesantemente anche la tipologia del rivestimento e il design. Scegliendo un camino realizzato in maniera del tutto artigianale, si possono spendere prezzi che oscillano da un minimo di 2mila euro fino a sfiorare cifre più cospicue che talvolta oltrepassano i 15mila euro. Il mercato attualmente offre numerose tipologie di camini che differiscono gli uni dagli altri per grandezza, materiali e finiture. Quelli meno costosi sono i semplici caminetto prefabbricati. Richiedono un’installazione estremamente semplice e quindi necessitano di poca manodopera per essere messi a punto nel luogo prescelto. Invece, i termocamini che dispongono delle più innovative tecnologie del settore e che riescono ad alimentare i radiatori e a produrre acqua calda sanitaria, hanno un costo base che difficilmente scende al di sotto dei 3mila euro. Fonte: http://mendotahearth.com/