Caldaia pellet

Caldaie combinate legna pellet

Tipicamente nelle case italiane sono presenti caldaie che bruciano combustibili fossili, per la gran parte gas metano; questo tipo di combustibili sono molto inquinanti, e vengono trasportati in Italia per la gran parte da paesi lontani; oltre a questo, si tratta di combustibili costosi e provenienti da fonti che un giorno termineranno. La scelta di bruciare la legna al posto dei combustibili fossili è particolarmente interessante per quanto riguarda l'ecologia: gli alberi sono fonti rinnovabili, e bruciando il loro legno si emette in atmosfera la stessa CO² che si otterrebbe durante la decomposizione di questo materiale. I modelli combinati di caldaia pellet legna possono bruciare sia legna, sia pellet, ovvero trucioli di legno compresso; il pellet è ancora più ecologico della legna, in quanto viene prodotto con legname derivato dagli scarti dell'industria del legno. Si tratta quindi di consumare responsabilmente un prodotto di riciclo, che grazie alle nuove tecnologie fornisce una grande quantità di calore, producendo quantità minime di fumi.
Caldaia a pellet

Caldaia biomassa D'alessandro CS 30 SMALL

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2990€


Caldaia a pellet opinioni

Puffer di grandi dimensioni La caldaia pellet è apprezzata molto bene dai consumatori; questo perché risolve la problematica fondamentale legata all'utilizzo di stufe e caldaie a legna, ovvero la necessità di alimentarle periodicamente: le caldaie a pellet hanno un cassetto di carica che può essere decisamente molto capiente (esistono in commercio anche piccoli silos domestici), e quindi può restare accesa per giorni, senza la necessità che qualcuno si attivi per riempirla di combustibile. Chi possiede una caldaia pellet in casa riferisce anche delle basse spese di gestione: il metano e il gasolio sono molto costosi, mentre il pellet è circa il 30% meno caro, e permette un buon risparmio nel corso dell'anno. Ai consumatori piacciono le caldaie a pellet, e molte persone sono passate a questo metodo di riscaldamento dopo aver provato in casa una piccola stufa, sempre a pellet, per riscaldare un singolo ambiente. Molte persone che hanno questo tipo di caldaia consigliano di collegarla ad un puffer (o boiler), ovvero ad un serbatoio di accumulo di acqua calda, per non dover accendere la caldaia ogni volta che vi è necessaria dell'acqua calda sanitaria.

  • Caldaie a pellet La caldaia a pellet è una valida, moderna nonché economica alternativa alla caldaia classica per riscaldare abitazioni ed altri tipi di locali sia civili che industriali. Questo tipo di caldaia usa un...
  • Interno ed esterno di una caldaia a biomassa La caldaia a biomassa è il nuovo mezzo per riscaldamento che nasce da una coscienza ecologica affermatasi negli ultimi tempi, che favorisce l'uso di energie rinnovabili, a discapito degli impianti di ...
  • Caldaia a pellet Maxima 14/24 kW. Caldaie, termostufe e termocamini a pellet a buon prezzo e alla giusta qualità: questo vi propone il nuove catalogo di casa Edilkamin, consultabile direttamente sul sito. Questi impianti a biomassa ga...
  • Caldaia a pellets I modelli di caldaia a pellet permettono di riscaldare tutta la casa bruciando solo pellet, un materiale economico e a basso impatto ambientale. Rispetto ad una vecchia caldaia a legna, questi sistemi...

CALDAIA A PELLET LA NORDICA EXTRAFLAME mod. TERMOPELLET HP 30 Cod. 16159

Prezzo: in offerta su Amazon a: 4440€


Caldaia pellet prezzi

Pellet Il prezzo di una caldaia pellet è in genere più alto rispetto al prezzo per una caldaia convenzionale a gas metano; ma bisogna tenere conto del fatto che con queste caldaie è possibile risparmiare qualche centinaio di euro all'anno per il combustibile; quindi nell'arco di alcuni anni la vostra spesa verrà ripagata dal minor costo di gestione della caldaia. Per contenere i costi è bene ricordare di acquistare una caldaia correttamente dimensionata per la vostra abitazione: la potenza di una caldaia, espressa in KW/ora indica quanto calore possono produrre; le caldaie più potenti sono anche più costose, ma scegliendo la caldaia più adatta alle dimensioni della vostra abitazione potete risparmiare molto sul prezzo iniziale. Alcune attrezzature vanno acquistate a parte, come il serbatoio di accumulo di calore, o il silos per conservare il pellet; questi apparati possono anche essere costosi ma rendono molto più semplice la gestione della caldaia e permettono di sfruttarla al meglio, ottenendo quindi anche un risparmio della quantità di pellet bruciata.


Consigli per l'installazione

Contenitore per il pellet Una caldaia pellet porta sicuramente un buon risparmio per il riscaldamento domestico; ma è bene installarla in modo corretto, per poterla sfruttare al meglio. Prima di tutto è necessario avere una stanza abbastanza capiente, da adibire a locale caldaia: oltre al focolare vero e proprio, dovrà contenere anche un eventuale serbatoio di accumulo e possibilmente vicino dovrebbe esserci sufficiente spazio per stoccare grandi quantità di pellet. Questo materiale è abbastanza economico, ma il prezzo subisce ampie fluttuazione nell'arco dell'anno; per questo motivo conviene acquistarne grandi quantità quando costa meno, per poi bruciarlo nei mesi successivi. Se potete installare un ampio contenitore per il pellet, invece di acquistarlo in sacchi da 15 kg al supermercato, potrete ordinarlo direttamente dal fornitore, che ve lo porterà in grandi cesti da metro cubo, o ancora più grandi: in questo modo il prezzo per il combustibile si abbassa di molto. L'installazione di un serbatoio di accumulo viene indicata come necessaria da molti utilizzatori, perché rende subito disponibile l'acqua calda, in qualsiasi momento del giorno.