Pulire la stufa a legna

Un calore sano e buono

Quando parliamo di scaldarci al calore della stufa, parliamo di un calore sano, che deriva dalla combustione di materiale naturale come la legna.

Il calore della stufa a legna rende davvero moltissimo se pensiamo ai classici riscaldamenti asettici che s’impiegano al giorno d’oggi: la stufa ci irradia di sano tepore, ci avvolge, ci trasmette tutto il suo ardore scoppiettante di fuoco che brucia e ci riscalda, mantenendo inalterata la sua potenza scaldante, come pochi elementi riscaldanti sanno fare.

È però molto importante e da non sottovalutare la pulizia dell’interno: pulire la stufa a legna deve essere un lavoro pulito e ben fatto poiché questo è necessario per un corretto funzionamento.

Scopriamo insieme come pulire la stufa a legna in modo corretto e senza sporcare l’ambiente che ci circonda all’interno di casa.

In foto: stufa Dallas di Palazzetti

dallas palazzetti

Kenley Caminetto Elettrico – Effetto Camini Stufe a Legna – Termoventilatore – 1000W/2000W

Prezzo: in offerta su Amazon a: 99,95€


Una prima pulizia: l’interno

stufa montegrappa Quando arriva il momento di pulire la stufa a legna è bene cominciare asportando con cura tutta la cenere che si è formata dalla legna che è bruciata all’interno della camera di combustione.

Con un secchio e una piccola palettina tramite piccoli movimenti, rimuoviamo con cura senza fare volare la cenere: non riempiamo esageratamente il secchio poiché potrebbe causare un volare di cenere che si insinuerebbe ovunque negli spazi circostanti.

Dopo aver svuotato tutto l’interno, con un’apposita scopina e palettina, terminiamo di raccogliere con cura la cenere e i pezzetti restanti: se i carboni sono spenti o in parte ancora ardenti, non gettiamoli ma lasciamoli sul fondo per la successiva nuova combustione.

Questi serviranno per accendere nuovamente il fuoco.

A questo punto, non resta che la pulizia del vetro.

In foto: stufa Montegrappa

  • termoventilatore Ecco di seguito una breve guida all’acquisto dei termoventilatori per presentare le differenti proposte in commercio, i diversi modelli e le caratteristiche e le funzioni che li completano.Che cos’è...

Diavolina Piast/Fornelli 50Gr.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,47€


Pulire la stufa a legna: Pulizia finale: il vetro e l’esterno

stube tirolesi Abbiamo visto come pulire la stufa a legna all’interno della camera di combustione, ora dobbiamo però pulire il vetro che ci permette di visionare l’andamento del fuoco, e la parte esterna.

A stufa spenta con un panno umido, passiamo tutto l’esterno per asportare eventuale residuo di cenere, e ripassiamo con un panno pulito una seconda volta.

A questo punto intingiamo della carta di giornale in una bacinella colma di acqua, in seguito in un po’ di cenere rimasta sul fondo della stufa, e passiamo sul vetro dall’interno con movimenti continui e circolari.

Un secondo passaggio con carta pulita e bagnata ci permetterà di assicurarci che i fumi che scuriscono il vetro siano stati eliminati.

A questo punto sciacquiamo con cura e asciughiamo il vetro, che brillerà come se fosse nuovo.

In foto: stube tirolesi