Pavimentazioni per esterni

Come scegliere i pavimenti per esterni

Le pavimentazioni per esterni vengono spesso scelte in base all'utilizzo che bisogna farne, il loro scopo è quello di resistere quanto più a lungo possibile agli agenti atmosferici. Pioggia, neve e grandine sono i primi nemici dei pavimenti, infatti è molto saggio scoprire come sconfiggerli. Il web così, come il mercato offline ci offrono varie possibilità tra cui: il cotto, le piastrelle in ceramica, il gres porcellanato e addirittura il parquet. Le ville, così come i balconi e i bordi piscina sono dotati di rivestimenti antiscivolo, proprio per prevenire cadute indesiderate. Le piastrelle in ardesia invece sono un elemento recente scelto dai designer per riuscire ad aggiungere un materiale di lunga durata in maniera irregolare, e così creare un ambiente più rustico. Molti rivestimenti però sono studiati per soddisfare certi ambienti e certi design, molti dei quali non coincidono con i gusti dei clienti o di chi sta cercando di ristrutturare casa.
Esempio di pavimentazione per esterni

Toomax Z663M052 Floory Scivolo, 40X12X4, Verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,9€


Le piastrelle in ceramica come pavimenti per esterni

Esempio di piastrelle in ceramica Questo tipo di piastrelle sono disponibili in varie, forme, modelli, colori e texture, da sempre sono la scelta più comune per le pavimentazioni. Bisogna però saper scegliere e soprattutto accertarsi che siano trattate con agenti anti-scivolo, quest'ultime possono essere posate su superfici resistenti e non flessibili.Il motivo granuloso che si può trovare su queste piastrelle è la principale caratteristica per le quali vengono frequentemente scelte. Possiamo trovarle in villette o anticamere all'aperto, la loro struttura, così come la loro posa sono facilitate grazie al peso e alla ottima personalizzazione che è possibile attribuire a questo materiale.La durevolezza e soprattutto la posa sono agenti determinanti per la solidità e durabilità di queste piastrelle. Tipiche dei paesaggi di montagna, queste piastrelle saranno una valida alternativa alle solite piastrelle umide e spugnose che compongono il vostro giardino o viale.

  • ceramica La ceramica rappresenta un tipo di rivestimento per la casa capace di offrire una gamma pressoché infinita di formati, colori, forma, misure, decori. La ceramica è quindi un rivestimento adatto ad ogn...
  • lavapavimenti Nelle pulizie di casa le lavapavimenti risultano un alleato prezioso, che fa risparmiare tempo e fatica soprattutto quando le superfici da pulire sono estese.Le lavapavimenti sono dotate di serbat...
  • pavimento in resina La resina, sostanza di origine vegetale o riprodotta con processi di sintesi chimica, si apre a nuove applicazioni, anche in ambito domestico, dove costituisce una valida alternativa ad altri material...
  • parquet Grande varietà di essenze, finiture e tonalità: il parquet offre tutto questo a chi lo sceglie per i pavimenti di casa. Il parquet è un materiale durevole: la sua vita media raggiunge infatti i settan...

Listone in WPC effetto Legno Teak - 1 Mq

Prezzo: in offerta su Amazon a: 44,97€


Le piastrelle in ardesia come rivestimenti

Esempio di pavimentazione in ardesia Frutto delle ultime frontiere della progettazione, questo nuovo tipo di piastrelle è stato progettato per essere adattato in qualsiasi ambiente. La caratteristica di queste piastrelle è quella di riuscire a soddisfare una vasta gamma di stili e gusti, infatti l'ardesia è un materiale naturale a lunga durata, si presentano con un aspetto terroso e sono molto resistenti agli agenti atmosferici. Disposte in maniera irregolare, le piastrelle in ardesia sono dei veri e propri valori aggiunti che riusciranno a caratterizzare il vostro ambiente domestico o spazio lavorativo. Questi tipi di decorazioni vengono usate soprattutto nei paesi nord europei per ricreare l'ambiente SPA e allo stesso tempo per riuscire a rimanere coerenti con le ultime tendenze per quanto riguarda il design. Molti clienti scelgono di far trattare questo materiale rendendolo più chiaro del solito, alcuni ci applicano delle verniciature speciali impermeabili, i risultati non sono eccellenti dato che si andrà a deteriorare la composizione della pietra.


Pavimentazioni per esterni: Il parquet utilizzato come pavimentazione per esterni

Esempio di parquet come bordo piscina Le ultime tendenze hanno dato sfoggio all'utilizzo del parquet su superfici esterne, grazie all'utilizzo di alcune specie legnose immuni all'attacco di batteri e muffe, il parquet è riuscito a conquistare anche i pavimenti esterni. Ovviamente è consigliato ricoprire i pavimenti con teli o strutture coprenti per riuscire a preservare la stabilità del suddetto materiale. Il legno viene lavorato e rivestito con alcuni agenti che permettono di allungare la sua durabilità e soprattutto la sua stabilità, molto in voga negli Stati Uniti, questi pavimenti riescono da donare fascino e classe in qualsiasi ambiente domestico. Le doghe vengono lavorate per riuscire ad essere riprodotte in porticati, pedane, bordi piscina, sentieri da giardino e persino scale. Questa nuova frontiera del design sta rendendo anche il lato economico molto più flessibile verso le richieste del cliente, i prezzi infatti, oscillato dai 400€ sino ai 2000€. I materiali, la lavorazione e il trattamento del legno incidono, ma dato l'effetto visivo, e soprattutto la parsimonia con la quale il parquet viene posato, sembra essere la scelta giusta per chi preferisce del fascino in più.