Pavimento galleggiante terrazzo

Una soluzione intelligente

Le pavimentazioni di balconi e di terrazzi, come spesso è possibile osservare, appena realizzate sono perfette, ma dopo qualche periodo, soprattutto dopo un paio di cicli di gelo e disgelo, cominciano a presentare i primi segni di degrado come possono ad esempio essere, piastrelle spaccate o con segni ne delineano la prossima rottura.

Questo avviene perché le piastrelle sono incollate su un massetto di cemento che non lascia spazio ai movimenti dilatativi dovuti al caldo e al freddo, al gelo e al disgelo. In questo modo, quando la piastrella e la sua colla o malta non riescono a muoversi a dovere, esse presentano diversi gradi di assestamento, con conseguente rottura del materiale.

A questo punto, l’unica soluzione per ovviare al danno, è la sostituzione della piastrella rotta.

Una soluzione intelligente per evitare tutto questo, è impiegare un pavimento galleggiante terrazzo in modo che le dilatazioni possano avvenire senza provocare nessun danno.

pavimento esterno galleggiante

Stilista® 11er Set 1 m² in legno di acacia piastrelle 30 x 30 x 2,4 cm Certificato, TFT, oliato, viti zincate, sistema a innesto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 33,33€
(Risparmi 9,66€)


Che cos’è un pavimento galleggiante terrazzo?

pavimento galleggiante per terrazza Un rivestimento per terrazzo di questo tipo è un sistema di piastrella dura che non implica l’utilizzo di colle, ma solo di appoggio meccanico delle piastrelle, su opportuni supporti.

Le piastrelle utilizzate sono adatte all’ambiente esterno e sono costituite da piastrelloni in cemento o in gres porcellanato, oppure in legno, resistenti al freddo e al gelo, al caldo e alle intemperie.

Questi elementi, a blocchi di quattro, si appoggiano su supporti in materiale plastico di forma circolare, che fanno in modo che possano essere “galleggianti su intercapedini” nella loro parte inferiore.

In questo modo, essendo solo appoggiate, non subiranno nessun danno con nessun clima grazie alla possibilità di movimento data dal sistema “galleggiante”.


  • Pavimento in cemento stampato Il cemento stampato è un materiale di nuova concezione, che si utilizza prevalentemente per realizzare pavimentazioni da esterno; la posa è rivoluzionaria, perché permette di simulare le forme di qual...
  • Pavimentazione per esterno moderna La pavimentazione per esterni ha la funzione di rendere agevolmente calpestabile - o carrabile - una zona altrimenti sterrata, come un giardino, un vialetto o un cortile, ma anche di rivestire terrazz...
  • freetime gazzotti Nella scelta di una tipologia di pavimento per esterno si vagliano differenti soluzioni di posa, come le piastrelle, gli autobloccanti, il calcestruzzo oppure il legno. Tutte hanno bisogno di copiosi ...
  • ferraribk autobloccanti Che cos’è una pavimentazione autobloccante? È il risultato della posa affiancata di blocchetti realizzati in calcestruzzo, cotto o pietra, appoggiati su un piano di posa esterno incastrati tra loro so...

Shirtstown caffè pott su entrambi i lati con motivo stampato devo Los, Guerra ancora cemento blu

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,9€


I vantaggi

pavimento galleggiante La realizzazione di un pavimento galleggiante terrazzo al posto di un pavimento classico in piastrelle, comporta molti vantaggi sia di tipo economico sia dal punto di vista funzionale.

Dal punto di vista economico questo tipo di rivestimento costa molto meno che il pavimento tradizionale, non richiede installazione e posa con colle, quindi è eliminata in questo modo anche una copiosa parte di manodopera che diversamente avremo necessariamente bisogno.

Dal punto di vista della manutenzione è notevolmente più pratico poiché nel caso avvenissero infiltrazioni basterebbe smontarlo per ripristinare la guaina, e con pochi gesti, si rimonterebbe a differenza di un tradizionale pavimento per cui sarebbero necessarie opere di smantellamento della pavimentazione.


Pavimento galleggiante terrazzo: Pavimenti per terrazzi esterni

pavimento sopraelevato La posa di un pavimento galleggiante terrazzo può portare un notevole risparmio di tempo e fatica, naturalmente è necessario che il fondo su cui viene posato questo tipo di pavimentazione sia lineare e stabile, privo di infiltrazioni, in quanto, altrimenti, una volta posato il nuovo rivestimento, le vecchi infiltrazioni continuerebbero il loro lavoro sottostante, andando a compromettere l'intera struttura. Nel caso siano presenti problemi ed infiltrazioni, per una corretta posa, è indispensabile procedere al risanamento dell'intero supporto, per poi procedere a posare il nuovo rivestimento.

I pavimenti galleggianti possono essere composti da piastrelle realizzate in diversi materiali, i più utilizzati nell'ultimo periodo sono certamente il legno e il gres porcellanato, che ha il grande pregio di mostrare una notevole resistenza e durabilità.