Abbinare classico e moderno

Vecchio e nuovo: imparare a coniugare e abbinare classico e moderno

Se siamo legati al passato da pezzi risalenti a epoche precedenti di cui non vogliamo o possiamo sbaraccarci, ma siamo amanti del minimalismo più sfrenato è bene saper coniugare più di uno stile: vediamo insieme come abbinare classico e moderno per ogni soluzione.

Diciamo in primo luogo che la combinazione tra due stili così differenti, quasi opposti e complicati culturalmente, deve essere valutata bene.

Infatti, molto spesso un ambiente risulta poco gradevole perché il connubio tra i due non avviene o avviene male, slegati tra loro, mentre l’integrazione deve essere completa e lo stile deve apparire nuovo e completo.

Trovare il giusto equilibrio per abbinare classico e moderno significa non esagerare in un senso o nell’altro, ma bilanciarsi affinchè siano gradevolmente accostati.

In foto: Busnelli, Blumun, Design Christophe Pillet

Busnelli - Blumun - Design Christophe Pillet

Lampada da Tavolo HIHIGOU Eye-care Dimmerabile Lampada da Scrivania LED 3.2W , Ricaricabile con USB, Pannello di Controllo Touch per la Luce di Colore e 3 Livelli di Luminosità, Collo Flessibile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,99€
(Risparmi 19€)


Come abbinare classico e moderno e come evitare gli eccessi

Martini Mobili, Collezione Tentazioni, Composizione Colazione da Tiffany Abbinare classico e moderno è una soluzione che rimanda quasi a un quadro: tutto deve essere perfettamente bilanciato dalle forme, ai decori, ai volumi, fino allo spazio libero.

Uno stile sapiente, di cultura attuale e passata, elegante, distinto e particolare: potremo fare tutto ciò con pezzi di arredo rococò, derivante dallo stile baroccheggiante, o con pezzi dei primi del 900, o ancor,a con pezzi risalenti ad epoche ancora passate.

Il segreto sta nel perfetto bilanciamento dei pezzi, dello stile, dello spazio.

Un consiglio è di valutare quanti pezzi mettere all’interno di uno spazio per abbinare classico e moderno: un arredo moderno e minimale può coniugare uno stile più classico tramite inserimento di non più di un paio di pezzi.

Oltre a questo la stanza diventerebbe troppo carica.

Inoltre, fondamentale è lasciare ampio respiro al locale senza sovraccaricarlo per evitare che la prima sensazione sia quella del troppo pieno.

In foto: Martini Mobili, Collezione Tentazioni, Composizione Colazione da Tiffany

  • libreria marioni La zona giorno di una casa è l’ambiente più vissuto, il cuore della vita casalinga. IL soggiorno è uno spazio di attività, di pace, di relax, di gioco con i nostri bambini e merita per questo, di esse...
  • euromobil Questo il principio su cui si basa la realizzazione di un vero mobile soggiorno design.Celebre frase divenuta principio della vera e corretta progettazione, porta immediatamente alla mente, il celeb...
  • diotti arredi Quando si progetta un’abitazione, o si pensa a come realizzare lo spazio dedicato a salotto e cucina, le possibilità sono per lo più due: creare due stanze divise e differenti, che siano chiuse ognuna...
  • melograno le fablier Il nostro spazio living per scelta è un open space.Abbiamo deciso di dedicare tutto lo spazio a un ambiente unico e polifunzionale che accolga sia funzione di preparazione dei cibi, quindi la cucina...

WEITING Nordic soggiorno / pranzo / Caffè / moderno origami minimalista lampadario uccello creativo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 335€


Abbinare classico e moderno: Forme, colori e materiali: come abbinare classico e moderno?

 Cantiero-Etoile-Home Office In generale quando si punta sull’unione di più stili, in particolare nell’abbinare il classico e moderno, è bene essere consapevoli del fatto che sono fondamentali anche accostamenti di colori, materiali e forme.

Infatti, è bene fare in modo che i pezzi di vario genere risaltino, che non si confondano tra loro, con simili cromie o materiali: se abbiamo due pezzi da abbinare classico e moderno, entrambi in legno, dividiamoli e separiamoli.

Vicini moriranno, divisi da un acceso elemento magari dal colore forte, prenderanno potenza esaltando lo stesso.

Usiamo anche le forme per questo: accostiamo un elemento minimale, liscio e pulito, a una forma baroccheggiante carica di volute e ricchi decori.

Ne guadagneranno entrambe e si enfatizzeranno a vicenda.

In foto: Cantiero, Etoile, Home Office