Mobili naturali

Mobili natura design

Sempre più spesso sentiamo parlare di ecologia, sostenibilità ambientale, architettonica e progettuale ma realmente sappiamo cosa significhi tutto questo?

Progettare in modo sostenibile significa pensare al sistema che ci circonda, realizzando e progettando nel rispetto di ciò che ci sta intorno senza danneggiarlo.

L'ecologia è la scienza che studia il rapporto tra l'uomo e l'ambiente, ma è fondamentale oggi riuscire a soddisfare il bisogno dell'uomo di riunirsi allo spazio naturale in cui si è evoluto, in cui è nato ed ha vissuto: a questo scopo, son stati pensati i “Natural born object”, oggetti naturali che al loro interno inglobano parte di natura.

Esempi ne sono gli anelli disegnati dal progettista di green life style Hafsteinn Juliusson, che realizza per noi una serie di anelli in cui incastona al posto della pietra preziosa, piccoli angoli verdi di prato di muschio islandese: i Growing Jewelry. Lo scopo è avvicinare la natura all’uomo soprattutto nelle grandi città donandogli un piccolo personale spazio verde. Dovrà essere il proprietario stesso a prendersi cura di questo micro naturale spazio verde, annaffiandolo e curandolo a dovere per una crescita ottimale ed estetica del suo gioiello “vivo”.

Altro modo di avvicinarsi alla natura, è impiegare nell’arredo degli spazi, mobili naturali.

mobili naturali

HOMFA Scarpiera Di Bambù Porta Scarpe Scaffale Sgabello Di Legno Naturale Da Casa Per Spogliatoio 70 × 28 × 46CM, Carico Fino A 100KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,99€


La natura che arreda

mobili naturali Quando la natura entra nelle nostre case, ci permette di vedere la vita, da un’altra visuale. L’arredo naturale quindi, fa il suo ingresso. I mobili naturali sono creati nel rispetto dei criteri di sostenibilità ambientale ben definiti:

• l’impiego di materiali provenienti da foreste gestite in maniera responsabile, con tagli programmati che permettano la rigenerazione continua senza danni al sistema;

• la preferenza dei materiali naturali anche ai materiali riciclati poiché spesso nel riciclare non si rispettano i criteri di sostenibilità;

• le finiture devono essere in linea con questo pensiero, utilizzando unicamente oli e cere appropriati nel rispetto dell’essenza del legno e secondo la tipologia di origine;

• riconoscibilità del materiali originario, della tipologia di essenza con cui il mobile è confezionato: l’aspetto deve essere enfatizzato dalla finitura e dal colore se si decide di modificare la tinta, dando rilievo alle venature e alla trama del legno naturale, senza coprirle.

In foto: tavolo e seduta mobili naturali di TOTEM, in esposizione a Milano, Showroom via Pier Lombardo 6


  • bioedilizia L’attenzione all’ambiente è diventata un aspetto centrale nell’arredamento della casa. I clienti del nuovo millennio hanno, infatti, sviluppato una nuova sensibilità rispetto a queste tematiche e sono...

Rebecca Srl Cassettiera Comodino Mobile 3 Cassetti Legno Naturale Grigio Country Rustico Camera Bagno (Cod. RE4185)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,9€


Mobili naturali: Progettazione natura inside

purificatore andrea Tantissimi designer e progettisti sempre più spesso passano alla preferenza dei mobili naturali come concetto, filosofia e non solo: anche gli oggetti si rivestono di naturale. Da qui l’idea di complementi creati nel rispetto dell’ambiente e con l’integrazione del verde al loro interno con lo scopo di avvicinare l’uomo alla natura anche nelle aree più urbanizzate.

Esprime pienamente questo concetto di Green Life la proposta del designer francese Mathieu Lehanneur, il multi premiato purificatore d’aria “Andrea” (in foto) che custodisce al suo interno una pianta, per mezzo della quale purifica l’aria di una superficie di circa 40 mq, con lo scopo dell’eliminazione dell’inquinamento indoor.

Anche Philips partecipa alle proposte innovative, con un prototipo di “biosfera da cucina” dove in vari livelli interconnessi tra loro, pone tutto ciò che serve in cucina per preparare da mangiare, dalle verdure, alle alghe, ai pesci: lo scopo è arrivare ad auto prodursi il necessario, da soli, in casa, nello specifico in cucina.