4 consigli per scegliere il mobile TV senza sbagliare

Decidi il tuo stile

Sono talmente tanti i mobili tv disponibili in commercio che la scelta può sembrare a dir poco ardua. Seguendo qualche consiglio, però, la selezione diventa molto più facile e più rapidamente si arriva alla decisione finale. Innanzi tutto bisogna chiarirsi le idee circa lo stile.



Fondamentale, in tal senso, è una continuità rispetto agli altri elementi presenti nella stanza. Se l’ambiente risulta caratterizzato da un gusto moderno, l’ideale è un mobile tv essenziale, basso e lungo, magari con ante a ribalta e/o semplici vani a giorno. Se invece protagonista è il gusto classico, allora si consiglia un mobile più esteso in altezza, che occupa meno spazio in senso orizzontale e appare anche più imponente. Con ante a battente o cassetti.



Molto contano i materiali. I mobili classici per la televisione sono realizzati generalmente in legno massiccio, ma determinate essenze (per esempio il teak) e particolari finiture sono riconducibili invece a un design contemporaneo. E lo stesso dicasi per il metallo, il laccato e il laminato. Il vetro, invece, è campione di versatilità.

Mobile tv laccato Socrate Home by Caimi Brevetti

Invision Ultra Slim Orientabile Staffa per il Montaggio a Parete del TV Per la Maggior Parte dei 26-60 Pollici LED LCD Plasma Schermo Curvo Televisori, Max VESA 400x400mm - Include 1,8M Cavo HDMI (A2)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,99€
(Risparmi 10€)


Valuta gli spazi

  • Mobile tv in vetro con ruote Flò 1 di Tonelli Design
  • Mobile tv in legno e vetro Paris di Tonin Casa
  • Mobile tv Factory di Calligaris
Il mobile tv trova la sua collocazione, quasi sempre, nella zona living. Per individuare il modello giusto, importante è prima definire il posto giusto. Deve esserci un’adeguata distanza fra il divano e/o la poltrona e la televisione, e dipende anche dalla grandezza dello schermo; per un modello da 40 pollici, per esempio, si mettano in conto almeno 150 cm. Più ampio è lo schermo, più bisogna essere lontani altrimenti si affaticano sia la vista che il collo.



Si consideri anche che il piccolo schermo non deve essere messo di fronte alla finestra, altrimenti la luce si riflette direttamente sul vetro, e neppure alle sue spalle. Bisogna quindi chiedersi quanto spazio ci sia lungo la stessa parete che ospita la finestra o una delle altre due (ovvero quella già esclusa per quanto riguarda divani e poltrone, naturalmente).



Accanto al mobile per la tv può trovare posto una libreria, anzi spesso proprio questo elemento fa parte di una parete attrezzata: un buon modo per ottimizzare gli spazi.


  • Porta TV Tobia di Porada Il mobile porta tv sta diventando sempre di più un componente di arredo molto importante, spesso infatti il televisore rappresenta il centro attorno a cui viene costruito l'intero soggiorno. Questo ti...
  • Parete attrezzata per soggiorno L'Origine Oggi le pareti attrezzate ad hoc per il soggiorno sono costruite con da materiali resistenti e finiture anche di pregio, ma sono soprattutto votate alla funzionalità. Questo elemento di arredo è ben r...
  • porta tv I porta Tv sono mobili che hanno saputo trasformarsi insieme alla trasformazione della televisione. i porta Tv oggi devono poter sostenere televisioni sempre più sottili ma più grandi. Spesso si tratt...

Homfa Mobile Porta TV in Legno Armadio Moderno con 2 Ripiani e 2 Ante Supporto TV con 6 Gambe 140 x 40 x 48 cm (Bianco)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 73,99€


Dotazioni e accessori funzionali

Mobile con altoparlanti integrati Brick Multimedia di Caccaro I mobili tv sono arredi multifunzione. Offrono in primis una superficie di appoggio per la televisione, ma anche spazi perfetti per il contenimento di lettori Dvd/Blu-Ray, consolle, decoder, videogame o altri oggetti che possono servire nella zona giorno e non solo; per esempio piatti, bicchieri, libri, documenti.



Sono quindi, nella maggior parte dei casi, dotati di ante (scorrevoli, a battente, a ribalta), cassettistrong>, sistemi passacavi. I più esigenti sappiano che esistono anche modelli con luci a Led integrate (così non si deve accendere lampade mentre si guarda la tele) e/o con altoparlanti integrati. In alcuni casi, della struttura fa parte anche un caricabatteria wireless.


4 consigli per scegliere il mobile TV senza sbagliare: A terra o sospeso? 3 modelli per voi

  • Mobile TV componibile Krea di Pacini&Cappellini<p />
  • Mobile tv sospeso Materia by Lago
  • Madia Maxima laccata opaco grafite con ribalta audio – Md House
Non c’è un “meglio” o un “peggio” a proposito di mobili tv a terra o sospesi. Dipende dalle preferenze personali ma anche dallo spazio disponibile. I televisori di oggi pesano molto meno e hanno uno spessore assai ridotto rispetto a quelli di qualche tempo fa, quindi assistiamo alla diffusione di mobili che si fissano alla parete senza alcuna difficoltà e li sorreggono all’insegna della massima sicurezza.



Così da una parte resta libera la superficie sottostante, che può essere occupata da altri elementi di arredo oppure complementi; dall’altra si ottiene una maggiore leggerezza visiva, la stanza sembra più ariosa e anche più grande.



Non a tutti, però, piacciono i mobili sospesi. E non tutti desiderano che lo spazio sottostante resti libero, anzi preferiscono usufruire di vani contenitori e/o cassetti. Aggiungiamo che, bisogna ammetterlo, la “sospensione” non si addice allo stile classico.



In ogni caso, abbiamo selezionato per voi 3 mobili tv sospesi, per chiarirvi ulteriormente le idee.